ⓘ Nicola Verlato è un pittore, scultore e architetto italiano residente a Los Angeles, in California. Nato a Verona, ha iniziato a dipingere molto presto imparand ..

                                     

ⓘ Nicola Verlato

Nicola Verlato è un pittore, scultore e architetto italiano residente a Los Angeles, in California.

Nato a Verona, ha iniziato a dipingere molto presto imparando da Fra Terenzio, un pittore nel monastero dei frati francescani di Lonigo. Si è inoltre formato in musica classica e ha studiato liuto e composizione presso i conservatori di Verona e Padova. Ha studiato architettura allUniversità IUAV di Venezia dal 1984 al 1990, sebbene non abbia mai completato la sua laurea.

                                     

1. Biografia

Il suo primo spettacolo serio è stato alletà di 15 anni nel municipio di Lonigo, uno spettacolo di 3 persone in collaborazione con altri 2 artisti della zona. Dopo essersi trasferito a Venezia, ha iniziato a lavorare per laristocrazia locale e gli stranieri benestanti che vivevano in città. Durante questo periodo, oltre alla pittura, ha anche lavorato su quasi tutto ciò che era legato al disegno: scenografie, decorazioni temporanee, illustrazioni, fumetti e storyboard. Nel 1995, ha vinto un premio presso la Fondazione Bevilacqua La Masa. Intorno ai 28 anni, ha iniziato a dedicarsi alla scena dellarte contemporanea e, di conseguenza, a esibirsi in numerose gallerie in Italia e allestero in mostre personali e collettive. Nel 1996, Verlato si trasferisce a Milano, dove crea la sua ben radicata notorietà in Italia. Nello stesso anno espone le sue opere alla XII Quadriennale al Palazzo delle Esposizioni di Roma.

Nel 2004, Verlato si è trasferito da Milano a New York. Mentre viveva a New York, fu un professore alla New York Academy of Art. Ha esposto i suoi dipinti, disegni e sculture sia negli Stati Uniti sia a livello internazionale come per esempio nel Museum of Modern Art di Arnhem e alla Biennale di Praga. Una sua installazione fu esposta alla Biennale di Venezia del 2009 nel padiglione italiano.

I sui lavori sono stati pubblicati isulle riviste Art in America, Flash Art, Juxtapoz, Hi Fructose, Vogue Italia, Art Pulse, LoDown Magazine