ⓘ Chiesa di Santa Maria di Gesù, La Valletta. La chiesa di Santa Maria di Gesù ed il convento dellOrdine dei frati minori osservanti costituiscono un aggregato re ..

                                     

ⓘ Chiesa di Santa Maria di Gesù (La Valletta)

La chiesa di Santa Maria di Gesù ed il convento dellOrdine dei frati minori osservanti costituiscono un aggregato religioso ubicato in via San Giovanni, angolo via SantOrsola nella città di La Valletta.

                                     

1. Culto

  • San Casto Martire
  • San Felice Martire
  • San Francesco dAssisi, San Frangisk tAssisi
  • Santa Maria di Gesù, Santa Marija ta Gesu
  • San Severino Martire
  • SantOrsola

Luogo di culto conosciuto dalla popolazione locale con il nome Ta Gieżu, una corruzione linguistica di Ta Gesù, derivata dal siciliano di Giesù o similare equivalente, corrispondente allitaliano di Gesù.

                                     

2. Storia

Fra Matteo Guimerà, vescovo di Agrigento, discepolo di San Bernardino da Siena, guidò il movimento dellosservanza francescana. Divulgò la riforma osservante in Sicilia, da qui raggiunse larcipelago maltese verso la fine del XIV secolo.

                                     

2.1. Storia Epoca aragonese

I francescani maltesi della famiglia dellosservanza appartenevano alla "Provincia del Val di Noto", istituzione che copriva larea sud - orientale della Sicilia.

  • 1370 ant., Primo convento francescano osservante a Rabat della Città Notabile o Mdina. Un documento di Federico III dAragona menziona il convento di San Francesco di Rabat, con il quale si nominava il rettore dellOspedale ad esso aggregato. Dal 1624 il convento fu ricostruito in varie epoche. Larchitetto Lorenzo Gafà riedifica la primitiva chiesa di San Francesco.
                                     

2.2. Storia Provincia francescana maltese

  • 1818. Con lautonomia i francescani maltesi divennero "Custodia Francesca Maltese" rispetto alla casa madre "Provincia Francescana Siciliana" della Val di Noto.
  • 1790. Prima dichiarazione e definizione di "Custodia Francescana Maltese".
                                     

2.3. Storia Epoca britannica

  • 1838 26 luglio, I rappresentanti inglesi sollecitarono la separazione dalla Provincia Francescana Siciliana.
                                     

2.4. Storia Epoca contemporanea

Unificazione allOrdine dei frati minori nel 1897, artefice la figura del francescano maltese fra Anton Maria Cesal OFM.

Il 12 aprile 1914 la "Custodia Francescana Maltese" sotto il titolo di "San Giovanni Battista" divenne "Provincia Francescana Maltese" indipendente nellOrdine, con il titolo di "San Paolo Apostolo". La nuova istituzione risponde esclusivamente alla sede centrale dellOrdine di Roma.

Ledificio è elencato nellInventario Nazionale dei Beni Culturali delle Isole Maltesi.



                                     

3.1. Interno Controfacciata

  • Nicchia lignea sinistra: statua raffigurante San Rocco.
  • Parete destra: Cappella del Santissimo Crocifisso. Ledicola dellaltare compresa tra colonne custodisce il Crocifisso ligneo del 1630, opera di Innocenzo da Petralia in maltese: Il-Kurċifiss Mirakuluż. Opera oggetto di grande devozione e sentita venerazione da parte delle popolazioni maltesi. Assieme al manufatto è documentato il dipinto raffigurante Nostra Signora dei Dolori, opera di Stefano Erardi.
  • Nicchia lignea destra: statua raffigurante San Francesco dAssisi.
  • Parete sinistra: Cappella dellImmacolata Concezione. Nicchia con statua raffigurante l Immacolata Concezione.
                                     

3.2. Interno Navata destra

  • Terza campata: Cappella di San Pietro dAlcantara. Nelledicola dellaltare è custodito il dipinto raffigurante San Pietro dAlcantara.
  • Prima campata: Cappella della Pietà. Nelledicola è custodito il dipinto raffigurante Nostra Signora dei Dolori, opera di Stefano Erardi.
  • Seconda campata: Cappella di SantAntonio di Padova. Nicchia con statua raffigurante SantAntonio di Padova.
  • Quarta campata: Cappella di Santa Filomena. Vergine e Santa Filomena, dipinto, opera di Antonio Falzon del 1849.
  • Nicchia lignea angolare contenente la statua raffigurante San Giuseppe.
  • Campata presbiteriale: Cappella di SantOrsola. Fra colonne tortili scanalate campeggia il dipinto SantOrsola raffigurata con San Carlo Borromeo e San Diego dAlcalá.
                                     

3.3. Interno Navata sinistra

  • Prima campata: Cappella dei Martiri Giapponesi. Nelledicola il dipinto raffigurante i Martiri giapponesi, opera di S. Barbara. Tomba del beato Ignazio Falzon adiacente alla Cappella dellImmacolata Concezione.
  • Terza campata: Cappella della Madonna delle Grazie. Ledicola delimitata da colonne custodisce il dipinto raffigurante la Madonna delle Grazie ritratta tra sante, opera di Salvatore Micallef del XIX secolo.
  • Seconda campata: Cappella di SantEligio. Sulla sopraelevazione delimitata da plinti sfalsati arricchiti da statue, è custodito il dipinto raffigurante il Divo SantEligio, ambiente realizzato nel 1769.
  • Pulpito ligneo addossato al pilastro.
  • Nicchia lignea angolare con statua raffigurante l Immacolata Concezione.
  • Quarta campata: Cappella di San Paolo e Trofimo. Nelledicola delimitata da lesene è custodito il dipinto raffigurante San Trofimo infermo visitato da San Paolo, opera attribuita a Pietro Novelli.
  • Campata presbiteriale: Cappella di San Francesco dAssisi. Nelledicola delimitata da coppie di colonne tortili scanalate è custodito il dipinto raffigurante l Estasi di San Francesco, opera di Salvatore Micallef del XIX secolo.


                                     

3.4. Interno Altare maggiore

Volte del coro, presbiterio, e i pilastri dellarco trionfale del 1832, sono opere di Falson. Quadroni sovrastano gli scranni del coro.

Sulla sopraelevazione campeggia un grande dipinto di Antonio Catalano.

                                     

4. Opere documentate

  • 1600, Sacra Conversazione, dipinto, opera di Antonio Catalano.
  • 1504, Madonna con bambino, statua in alabastro, opera di Antonello Gagini, scolpita durante la permanenza dello scultore a Messina;
  • 1861, SantAnna e la Vergine, dipinto, opera di A. Falson.

Altre opere:

  • Fuga in Egitto, dipinto.
  • Santa Teresa dAvila, dipinto.
  • Vergine, statua.
  • Natività, dipinto.
                                     

5. Confraternita

  • Congregazione della Beata Vergine delle Grazie
  • Congregazione del TerzOrdine di San Francesco
  • Congregazione dei Dolori di Maria Vergine del 1765 e aggregata con la Congregazione del Cuore di Maria della chiesa di SantEustachio di Roma a partire dal 1833.
  • Congregazione di SantEligio de Ferrari
  • Confraternita del Santissimo Crocifisso, sodalizio attestato dal 20 novembre 1640. Aggregata allArciconfraternita del Santissimo Crocifisso della chiesa di San Marcello di Roma a partire dal 1710.


Dizionario

Traduzione
Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →