ⓘ Domenico Javarone. Nato in America nel 1913, ma originario di Castellammare di Stabia, Javarone ritornò in Italia dove studiò a Napoli e si laureò a Roma. Entrò ..

                                     

ⓘ Domenico Javarone

Nato in America nel 1913, ma originario di Castellammare di Stabia, Javarone ritornò in Italia dove studiò a Napoli e si laureò a Roma. Entrò presto allEnte Nazionale Cellulosa come capo-ufficio stampa e fino al 1978, quando andò in pensione, non abbandonò lEnte di cui era diventato direttore generale.

Esordì come scrittore con una raccolta di storie brevi: Una volta nella mia città, a cui seguì il racconto Morto solo ; ma il suo libro più importante è Un inverno a Praga, edito da Vallecchi intorno agli anni cinquanta. Scrisse anche una biografia di Ezio Taddei, Vita di uno scrittore, e un libro sulle isole della Dalmazia. Ma il suo maggiore impegno lo dedicò alle riviste letterarie: con Giancarlo Vigorelli fondò LEuropa letteraria e dal 1967 ideò e diresse Carte segrete, a cui affiancò una omonima casa editrice.

                                     

1. Opere

elenco parziale

  • Gente in Dalmazia, Roma, G. Casini, 1957.
  • Morto solo: racconto, Milano, Roma, Bocca, 1954.
  • Vita di scrittore: Ezio Taddei, prefazione di Giancarlo Vigorelli, Roma, Macchia, 1958.
  • Un inverno a Praga: romanzo, Firenze, Vallecchi, 1961.