ⓘ Prelatura territoriale di Pompei. La prelatura territoriale di Pompei o della Beatissima Vergine Maria del Santissimo Rosario è una sede della Chiesa cattolica ..

                                     

ⓘ Prelatura territoriale di Pompei

La prelatura territoriale di Pompei o della Beatissima Vergine Maria del Santissimo Rosario è una sede della Chiesa cattolica in Italia suffraganea dellarcidiocesi di Napoli appartenente alla regione ecclesiastica Campania. Nel 2016 contava 25.000 battezzati su 26.000 abitanti. È retta dallarcivescovo Tommaso Caputo.

                                     

1. Territorio

La prelatura comprende parte della città di Pompei e ha come cattedrale la pontificia basilica-santuario maggiore della Beatissima Vergine Maria del Santissimo Rosario di Pompei.

Il territorio è suddiviso in 5 parrocchie. Le altre parrocchie di Pompei fanno capo allarcidiocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia.

                                     

2. Storia

La storia del santuario della Madonna del Rosario di Pompei è legata a quella del beato Bartolo Longo, suo fondatore, e di sua moglie, la contessa de Fusco, con la quale condivise una vita al servizio dei più bisognosi.

Il santuario è stato eretto con le offerte spontanee dei fedeli di ogni parte del mondo. La sua costruzione ebbe inizio l8 maggio 1876, con la raccolta dellofferta di" un soldo al mese”. Primo a seguirne i lavori fu Antonio Cua, docente dellUniversità di Napoli, che diresse gratuitamente la costruzione della parte rustica. Giovanni Rispoli, in seguito si occupò della decorazione e della monumentale facciata inaugurata nel 1901.

Il santuario fu eretto in basilica pontificia maggiore da papa Leone XIII il 4 maggio 1901.

Il 20 marzo 1926 è stata eretta la prelatura territoriale della Beatissima Vergine Maria del Santissimo Rosario con la bolla Beatissimae Virginis Mariae di papa Pio XI. Il nome fu modificato in quello attuale l8 maggio 1951. L8 maggio 1935, con il decreto Praelatura nullius della Congregazione Concistoriale, furono definiti i confini della prelatura con territorio scorporato dalla diocesi di Nola e da quella di Castellammare di Stabia.

È stato meta di pellegrinaggio da parte di papa Giovanni Paolo II, il 21 ottobre 1979 e il 7 ottobre 2003, di papa Benedetto XVI il 19 ottobre 2008 e di papa Francesco il 21 marzo 2015.

Il santuario è oggi meta di pellegrinaggi religiosi, ma anche di molti turisti affascinati dalla sua maestosità. Infatti ogni anno riceve la visita di oltre quattro milioni di persone. In particolare, l8 maggio e la prima domenica di ottobre, decine di migliaia di pellegrini affollano la città di Pompei, per assistere alla pratica devozionale della supplica alla Madonna di Pompei che viene trasmessa in diretta radio-televisiva in tutto il mondo.

                                     

3. Cronotassi dei vescovi

  • Antonio Anastasio Rossi † 19 dicembre 1927 - 29 marzo 1948 deceduto
  • Roberto Ronca † 21 giugno 1948 - 20 dicembre 1955 dimesso
  • Carlo Cremonesi † 21 marzo 1926 - 27 settembre 1927 dimesso
  • Giovanni Foschini † 20 dicembre 1955 - 19 giugno 1957 amministratore apostolico
  • Aurelio Signora † 12 marzo 1957 - 31 dicembre 1977 ritirato
  • Domenico Sorrentino 17 febbraio 2001 - 2 agosto 2003 nominato segretario della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti
  • Carlo Liberati 5 novembre 2003 - 10 novembre 2012 ritirato
  • Francesco Saverio Toppi, O.F.M.Cap. † 13 ottobre 1990 - 17 febbraio 2001 ritirato
  • Domenico Vacchiano † 30 marzo 1978 - 13 ottobre 1990 ritirato
  • Tommaso Caputo, dal 10 novembre 2012