ⓘ Koyata Yamamoto è stato un imprenditore giapponese, ultimo proprietario di Natura morta: Vaso con cinque girasoli, il dipinto di Vincent van Gogh, distrutto da ..

                                     

ⓘ Koyata Yamamoto

Koyata Yamamoto è stato un imprenditore giapponese, ultimo proprietario di Natura morta: Vaso con cinque girasoli, il dipinto di Vincent van Gogh, distrutto da un incendio alla sua abitazione di Ashiya durante la seconda guerra mondiale.

                                     

1.1. Biografia Il dipinto di Van Gogh

Apprezzando molto le arti, occasionalmente scrisse delle poesie. Nel 1915 lesse il romanzo Quando aveva 30 anni, dello scrittore e artista Saneatsu Mushanokōji. Gli fece una tale impressione che dovette leggere molte altre opere dellautore e, nel 1917, strinse una forte amicizia con lui, che durò fino alla morte, diventando una presenza patronica della scuola di Shirakabaha.

Colpito dalla passione del suo amico, non avendo trovato un compratore, acconsentì a comprare Natura morta: Vaso con cinque girasoli, un dipinto di Vincent van Gogh, da un venditore a Parigi per 70.000 franchi, a quel tempo circa 20.000 yen, lequivalente di 200 milioni di yen oggi 1.886.800 dollari.

Spedito dalla Francia sul vapore postale Binna il 21 maggio 1920, il pregiato dipinto arrivò in Giappone intorno al 12 dicembre. Dal 5 al 13 marzo 1921 comparve alla prima mostra di Tokyo e fu ben accolto dal pubblico, specialmente alla seconda di Osaka dal 21 al 25 novembre 1924, dove attrasse più attenzione di tutti gli altri numerosi quadri.

Alla mostra di Shinanobashi, la grossa cornice pesante causò la caduta del dipinto dalla parete, e venne danneggiato. Ne rimase così offeso, che non consentì mai più di esporlo in pubblico.

Nel 1943 pubblicò una raccolta di 812 delle sue poesie di haiku, in un volume intitolato Girasoli. La copertina era illustrata con un disegno basato su Quattordici girasoli e, modestamente, non usò la sua versione.

Intendeva presentare il pezzo a un museo darte della città di Ashiya che Mushanokōji e altri letterati avevano sperato di stabilire: il progetto Shirakaba Museum. Tuttavia, prima che il piano fosse realizzato, il capolavoro venne distrutto.

                                     

1.2. Biografia La guerra

Durante gli ultimi anni della seconda guerra mondiale, preoccupato per i pesanti bombardamenti nella regione di Hanshin, Yamamoto chiese a una banca di Osaka di custodirlo nei sotterranei. La banca rifiutò, asserendo che lumidità avrebbe danneggiato il delicato dipinto. Così finì per lasciarlo al solito posto, su una parete sopra il divano nel salotto della sua residenza nel distretto di Uchide, sulla costa sud di Ashiya, quartiere benestante di Kōbe, nella prefettura di Hyōgo, nei pressi di Osaka.

Nel corso del 1945, Ashiya subì quattro attacchi aerei da parte degli statunitensi. Nellultimo, da notte fino a mattina presto del 5-6 agosto, per coincidenza lo stesso giorno di quello atomico su Hiroshima, la sua abitazione bruciò fino alle fondamenta. Riuscì a salvare alcuni oggetti di valore e aveva quasi salvato il dipinto, ma essendo racchiuso nella cornice ingombrante, era troppo pesante e lo lasciò bruciare per poter fuggire.

                                     

1.3. Biografia Gli ultimi anni

Sopravvissuto ai raid aerei, Yamamoto in seguito sostenne e incoraggiò la nascita di scuole di poeti come la Ashiya Haiku Society, lasciando un certo numero di composizioni haiku sotto lo pseudonimo di Kodō. Scrisse sullultimo lascito di Buddha:

                                     

1.4. Biografia La morte

Devastato dopo la guerra, non accennò mai più al suo tanto amato dipinto. Morì il 25 novembre 1963, alletà di 77 anni.

                                     

2. Cultura postuma

Una copia a bordo di porcellana del quadro di Van Gogh venne riprodotta dal museo darte internazionale di Otsuka il 1º ottobre 2014. Chieko Kamei, la nipote sposata, dichiarò di essere contenta che la volontà del nonno venga ereditata per il futuro.

                                     

3. Nei media

Letteratura

  • Vincent and Theo Van Gogh, mostra presso l Hokkaido Museum of Modern Art: 5 luglio-25 agosto 2002, Yukihiro Sata/Takashi Kamata/Yayoj Yanagisawa eds., Hokkaido Shimbun Press, 2002, pp. 270-277.


Dizionario

Traduzione
Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →