ⓘ Campionato mondiale di calcio 2014. Il campionato mondiale di calcio 2014 o Coppa del Mondo FIFA del 2014, noto anche come Brasile 2014, è stata la 20ª edizione ..

                                     

ⓘ Campionato mondiale di calcio 2014

Il campionato mondiale di calcio 2014 o Coppa del Mondo FIFA del 2014, noto anche come Brasile 2014, è stata la 20ª edizione del campionato mondiale di calcio per squadre nazionali maggiori maschili organizzata dalla FIFA, svoltosi da giovedì 12 giugno a domenica 13 luglio 2014.

La squadra nazionale campione in carica, la Spagna, è stata eliminata al primo turno, dopo aver perso le partite giocate contro i Paesi Bassi 1-5 e contro il Cile 0-2 e aver vinto solo quella contro lAustralia 3-0.

La Germania, superando senza sconfitte le diverse fasi e battendo per 1-0 lArgentina ai tempi supplementari della finale, ha conquistato il suo 4º titolo mondiale. È stata la prima volta che una squadra europea ha vinto un mondiale in America, e la seconda che una squadra europea ha alzato la coppa del mondo fuori dallEuropa la Spagna è stata la prima nel 2010 in Sudafrica.

                                     

1. Assegnazione

Il 30 ottobre 2007, la FIFA annuncia il Brasile come Paese ospitante per la rassegna nel 2014: il torneo diviene il più costoso nella storia, circa 14 miliardi di dollari statunitensi secondo il governo brasiliano.

                                     

1.1. Assegnazione Proteste

Prima della cerimonia di apertura della FIFA Confederations Cup 2013, varie manifestazioni hanno avuto luogo fuori dello Stadio nazionale Mané Garrincha, in risposta alla grande quantità di denaro pubblico speso per lorganizzazione della Coppa del Mondo del 2014.

Inoltre, sia il presidente brasiliano, Dilma Rousseff, sia il presidente della FIFA, Sepp Blatter, sono stati fischiati, pesantemente, durante i loro discorsi di apertura. Ulteriori proteste, parte di più ampi disordini e sommosse, hanno avuto luogo nelle altre città ospitanti e avevano come scopo quello di esprimere il malcontento per la gestione finanziaria del governo.

Lex calciatore brasiliano e, successivamente, figura politica Romário ha definito il torneo come "il più grande furto della storia", affermando che, secondo lui, il costo reale della manifestazione sarà superiore ai 100.000.000.000 di real circa 46 miliardi di dollari. Ha anche chiesto unindagine più approfondita sulluso improprio di fondi pubblici, che lui identifica come la principale motivazione delle continue proteste.

Nelle settimane precedenti la Coppa del Mondo del 2014 ma, anche, nei primi giorni del torneo, nuove proteste hanno avuto luogo in tutto il paese. Tuttavia, a differenza di quanto avvenuto durante la Confederations Cup, le forze di sicurezza sono riuscite ad evitare che le proteste raggiungessero gli stadi.

Il presidente Rousseff ha ribadito, inoltre, le sue rassicurazioni riguardo alle opere pubbliche realizzate, che avranno, secondo lei, benefici a lungo termine per tutti i brasiliani.

                                     

1.2. Assegnazione Legge Budweiser

Dopo numerosi decessi negli stadi di calcio, nel 2003, il governo brasiliano ha approvato una legge che vieta la vendita di alcol negli stadi. La FIFA ha, tuttavia, chiesto al governo di consentire la vendita di alcol durante la Coppa del Mondo del 2014, poiché Budweiser, uno dei principali sponsor della Coppa del Mondo, è la "birra ufficiale della Coppa del Mondo FIFA", e lo è dal 1986. Il governo ha, quindi, approvato una legge che permette la vendita di alcol durante la Coppa del Mondo, soprannominata da tutti "legge Budweiser".

                                     

2. Formula

La formula conferma quella in vigore da quando, in occasione delledizione francese del 1998, la fase finale del campionato mondiale di calcio è stata portata a 32 squadre e prevede, dunque, la formazione di otto gironi allitaliana chiamati "gruppi" con partite di sola andata, ciascuno composto da quattro squadre.

Per determinare la posizione in classifica delle squadre in ogni gruppo saranno presi in considerazione, nellordine, i seguenti criteri:

  • maggiore numero di punti;
  • maggiore numero di reti segnate.
  • migliore differenza reti;

Nel caso in cui, dopo aver applicato quanto sopra, due o più nazionali si trovassero ancora in parità, verranno utilizzati, sempre nellordine, gli ulteriori parametri qui di seguito:

  • maggiore numero di punti negli scontri diretti tra le squadre interessate classifica avulsa;
  • migliore differenza reti negli scontri diretti tra le squadre interessate classifica avulsa;
  • maggiore numero di reti segnate negli scontri diretti tra le squadre interessate classifica avulsa;
  • sorteggio effettuato dal comitato FIFA.

Le prime due nazionali classificate di ogni raggruppamento accedono alla fase a eliminazione diretta che consiste in un tabellone di quattro turni ad accoppiamenti interamente prestabiliti e con incontri basati su partite uniche ed eventuali tempi supplementari e tiri di rigore in caso di persistenza della parità tra le due contendenti.



                                     

3.1. Stadi Costruzione

La cifra dei costi per la costruzione, la ristrutturazione e la ricostruzione Estádio Nacional Mané Garrincha degli impianti è stimata attorno ai 3.6 miliardi di dollari statunitensi.Gli stadi utilizzati sono stati dodici, situati in altrettante città.

                                     

3.2. Stadi Altre infrastrutture

Gli aeroporti sono stati definiti, dal comitato organizzatore, come "il grande problema". Si stima, infatti, che circa 600 000 persone utilizzeranno laereo per arrivare in Brasile, mentre circa 3 milioni lo utilizzeranno per viaggiare tra le varie città ospitanti.

Nonostante lemanazione di una serie di normative atte ad accelerare i lavori, il governo brasiliano ha affermato, nel 2011, che solo in tre dei tredici aeroporti i lavori sarebbero stati portati a termine in tempo per il torneo. Il presidente Dilma Rousseff ha anche dichiarato che il governo dovrebbe fare "un forte intervento" al fine di garantire che tutti gli aeroporti siano pronti in tempo, anche aprire agli investimenti privati; la gestione di tre aeroporti è stata poi venduta allasta nel 2013, con un guadagno di 10.8 miliardi di dollari.

Altri grandi progetti infrastrutturali sono stati avviati in tutto il paese, essi riguardano il sistema stradale e nuove metropolitane leggere e Bus Rapid Transit per collegare gli aeroporti con le città e gli stadi.

La Brazilian Development Bank, inoltre, per permettere di ospitare il maggior numero di turisti, ha fornito circa 2 miliardi di real per modernizzare e aumentare la rete di hotel del paese. A Rio de Janeiro, questi lavori sono stati realizzati, anche, in previsione delle Olimpiadi.



                                     

4. Squadre partecipanti

Nota bene: nella sezione "partecipazioni precedenti al torneo", le date in grassetto indicano che la nazione ha vinto quella edizione del torneo, mentre le date in corsivo indicano la nazione ospitante.

Con la vittoria dellUruguay ai danni della Giordania nello spareggio interzona è stato completato lelenco delle 31 squadre qualificate alla fase finale del mondiale che si sono aggiunte al Brasile, ammesso di diritto in quanto paese organizzatore della manifestazione. Tutte le otto rappresentative che hanno vinto la Coppa del Mondo si sono qualificate per la fase finale per la seconda edizione consecutiva.

La Bosnia ed Erzegovina partecipa per la prima volta ad un torneo internazionale di rilievo. Prima di questa edizione, dalla nascita della federazione avvenuta nel 1992, il suo miglior risultato era stato arrivare fino allo spareggio col Portogallo per la qualificazione a Sudafrica 2010.

La nazionale con il miglior Ranking FIFA al momento dellinizio della competizione è la Spagna 1485 punti, detentrice dei titoli di Campione del Mondo e Campione dEuropa, seguita dalla Germania 1300 e dal Brasile 1242. Tra le 32 partecipanti è lAustralia ad avere il punteggio più basso, occupando la 62ª posizione 526 punti. La nazione meglio classificata tra le escluse è lUcraina 915 punti, che occupava il 16º posto.



                                     

4.1. Squadre partecipanti Convocazioni

Le federazioni nazionali hanno avuto tempo fino al 13 maggio 2014 per diramare un massimo di trenta nominativi preliminari senza limitazioni di ruoli.

Le liste ufficiali, composte da ventitré giocatori di cui tre portieri, sono state invece presentate alla FIFA il 2 giugno 2014, anche se, fino a ventiquattro ore prima della partita desordio della squadra al campionato mondiale, sarà ancora ammessa la possibilità di sostituire uno o più convocati in caso di infortunio che pregiudichi la disputa dellintera fase finale.

Dei 736 calciatori scelti dai rispettivi commissari tecnici 114 sono tesserati in squadre di club militanti nei campionati nazionali inglesi, 81 in quelli tedeschi e 78 in quelli italiani. La Russia è lunica nazionale ad essere rappresentata in toto da giocatori di squadre della stessa federazione. Le compagini di Bosnia ed Erzegovina, Costa dAvorio, Ghana e Uruguay, al contrario, hanno un solo giocatore tesserato nella propria nazione.

Nei giorni immediatamente precedenti alla consegna delle liste ufficiali, diversi giocatori, molti dei quali presumibilmente titolari nelle loro rispettive nazionali, hanno subìto infortuni e non hanno potuto prendere parte alla fase finale. Tra questi spiccano i nomi di Reus Germania, Ribéry Francia e Montolivo Italia, ma anche quelli di Širokov Russia, Akaminko Ghana e Montes Messico. Altri ancora non sono riusciti a recuperare da infortuni precedenti, tra i tanti: Falcao Colombia, Thiago Alcántara e Valdés Spagna, Mati Fernández Cile, Gómez Germania, Rossi Italia e Strootman Paesi Bassi. Invece un caso particolare che scosse gli Stati Uniti dAmerica fu la mancata convocazione di Donovan Stati Uniti, accolta polemicamente dallopinione pubblica sportiva del paese.

                                     

5.1. Sorteggio dei gruppi Procedimento e risultato

Il sorteggio si è tenuto a Mata de São João, Bahia il 6 dicembre 2013 alle 13:00 ora locale UTC-3. In base al principio di separazione geografica, il quale prevedeva che squadre provenienti dalla stessa zona di qualificazione non potessero essere inserite nello stesso girone, eccezion fatta per le squadre UEFA, che potevano avere un massimo di due compagini nello stesso gruppo, Cile ed Ecuador non potevano essere sorteggiate nei gironi assegnati alle squadre sudamericane teste di serie.

Con lo scopo di evitare un girone con tre nazionali provenienti dalla confederazione europea, è stato adottato un sistema del tutto inedito fino ad allora. Era infatti previsto che la Francia, la quale occupava lultima posizione del ranking tra le europee, venisse inserita nella seconda fascia a completare la rispettiva urna, questo invece non è avvenuto. Lorganizzazione ha preferito cambiare il regolamento pochi giorni prima del sorteggio decidendo di scegliere casualmente una delle nove nazionali dellurna 4 che è stata spostata ed accoppiata ad una delle quattro teste di serie sudamericane. La federazione sorteggiata fu quella italiana che venne inserita automaticamente nel girone assegnato allUruguay; la Francia venne in seguito inserita nel girone con la Svizzera come testa di serie.

Per la seconda edizione consecutiva sono capitate nello stesso girone Spagna e Cile nel gruppo B, Svizzera e Honduras nel gruppo E, Germania e Ghana nel gruppo G e Argentina e Nigeria nel gruppo F. Per queste ultime due formazioni è la quarta volta nelle ultime sei edizioni dopo il 1994, il 2002 e il 2010. Le nazionali di Ghana e Stati Uniti si affronteranno per la terza volta consecutiva in altrettante fasi finali del torneo.

Nella seguente tabella le quattro urne definiti così come nel documento ufficiale della FIFA.

Tra parentesi la posizione nel ranking al 17 ottobre 2013.

Il sorteggio ha determinato gli otto gruppi riportati qui di seguito.

                                     

6.1. Riassunto del torneo Gruppo A

Nella partita inaugurale del torneo il Brasile affronta la Croazia. Per questo incontro la FIFA avrebbe dovuto invitare anche Alcides Ghiggia, lultimo sopravvissuto della finale del Mondiale di Brasile 1950, conclusasi con la vittoria dellUruguay contro il Brasile per 2-1, passata alla storia con il nome di Maracanaço. I croati passano in vantaggio all11 a causa di una sfortunata autorete di Marcelo che, nel tentativo di anticipare Jelavić sugli sviluppi di un cross rasoterra servito sulla sinistra da Olić, insacca nella propria porta. I padroni di casa trovano il pareggio al 29 grazie a Neymar. La stella del Barcellona si ripete al 71, questa volta presentandosi dal dischetto e trasformando il rigore scaturito da un fallo commesso da Dejan Lovren ai danni di Fred. Al 91 è invece Oscar a siglare il definitivo 3-1.

Laltra partita, tra Messico e Camerun, termina sul punteggio di 1-0 con il gol partita realizzato da Oribe Peralta dopo due reti annullate ai messicani. Nel secondo turno il Brasile pareggia con il Messico con il risultato di 0-0 grazie ai numerosi interventi del portiere messicano Ochoa, mentre la Croazia batte 4-0 il Camerun, che viene così matematicamente eliminato. Nel turno conclusivo il Brasile sconfigge il Camerun per 4-1 con una doppietta di Neymar nella prima frazione, assicurandosi il primo posto nel girone, mentre il Messico, battendo la Croazia per 3-1 grazie ad unottima ripresa, si garantisce laccesso agli ottavi di finale. Passano Brasile e Messico, mentre Croazia e Camerun sono eliminati.



                                     

6.2. Riassunto del torneo Gruppo B

Nella prima partita del girone la Spagna campione del Mondo e campione dEuropa in carica, affronta i Paesi Bassi vice campioni del mondo in carica, in una riedizione della finale della precedente edizione; il primo tempo si chiude in pareggio con una rete di testa di Robin Van Persie nel finale, quindi nella ripresa gli olandesi segnano altri quattro gol per un risultato finale di 1-5 complice delle incertezze di Casillas. La seconda partita, tra Cile e Australia, termina 3-1 per i sudamericani che dominano per quasi tutti i 90. Nel secondo turno i Paesi Bassi vincono 3-2 contro lAustralia, che dopo la rete subita al 20 da Arjen Robben pareggia subito con Cahill e poi passa in vantaggio con un rigore di Jedinak, venendo poi contro-rimontata e sconfitta, mentre il Cile batte 2-0 la Spagna, che viene matematicamente eliminata assieme agli australiani. Passano Paesi Bassi e Cile, mentre Spagna e Australia sono eliminate. Nel turno conclusivo la Spagna, sconfiggendo 3-0 lAustralia, ottiene il terzo posto, mentre i Paesi Bassi vincono 2-0 con il Cile, assicurandosi il primo posto nel girone.

                                     

6.3. Riassunto del torneo Gruppo C

La prima partita del girone, tra Colombia e Grecia, termina 3-0 per i sudamericani. Nella seconda partita ad affrontarsi sono la Costa dAvorio e il Giappone; gli asiatici passano in vantaggio con Keisuke Honda, poi nel secondo tempo subiscono la rimonta ivoriana con gol di Wilfried Bony e Gervinho, venendo sconfitti 2-1. Nel secondo turno, la Colombia batte 2-1 la Costa dAvorio, mentre Giappone e Grecia pareggiano a reti inviolate, risultato che qualifica matematicamente la Colombia agli ottavi di finale. Nel turno conclusivo la Colombia batte il Giappone per 4-1, eliminando i nipponici e assicurandosi il primo posto nel girone, mentre la Grecia si qualifica come seconda battendo la Costa dAvorio 2-1 grazie a un calcio di rigore messo a segno nei minuti di recupero da Giōrgos Samaras. Passano Colombia e Grecia, mentre Costa dAvorio e Giappone sono eliminati.



                                     

6.4. Riassunto del torneo Gruppo D

Il girone si apre con lincontro tra Uruguay, campione dAmerica in carica e Costa Rica, vinto dai centroamericani, in rimonta, per 1-3. La seconda partita, tra Inghilterra e Italia, questultima Vice campione dEuropa, in carica si conclude 1-2 con gol di Claudio Marchisio e Daniel Sturridge, nel primo tempo, e di Mario Balotelli nel secondo tempo. Nel secondo turno lUruguay batte lInghilterra, grazie a una doppietta di Luis Suárez, mentre la Costa Rica batte lItalia 1-0 con il gol partita di Bryan Ruiz. Il risultato qualifica matematicamente agli ottavi di finale i centroamericani e condanna alleliminazione lInghilterra. Nel turno conclusivo lItalia alla quale per qualificarsi sarebbe bastato un pareggio viene sconfitta 1-0 dallUruguay, che si qualifica per gli ottavi, sancendo la seconda eliminazione consecutiva degli azzurri al primo turno di un Mondiale, mentre Costa Rica e Inghilterra chiudono con un pareggio a reti inviolate, che permette ai centroamericani di chiudere il girone al primo posto. Passano Costa Rica ed Uruguay, mentre Italia ed Inghilterra sono eliminate.

                                     

6.5. Riassunto del torneo Gruppo E

Il girone si apre con la sfida tra Svizzera e Ecuador, vinta dagli elvetici per 2-1 con il gol partita realizzato, in pieno recupero, da Haris Seferović. Nella seconda partita, che vede di fronte Francia e Honduras, i francesi si impongono per 3-0 sui centroamericani. In questincontro, nella storia di un campionato del mondo, per la prima volta non vengono eseguiti gli inni nazionali mentre il gol del 2-0 è il primo gol a essere convalidato grazie alluso della tecnologia di porta. Nel secondo turno la Francia batte la Svizzera per 5-2, mentre lEcuador sconfigge 2-1 lHonduras, con una doppietta di Enner Valencia. Nel turno conclusivo la Svizzera batte 3-0 lHonduras, assicurandosi laccesso agli ottavi di finale grazie al pareggio 0-0 tra Ecuador e Francia. Passano Francia e Svizzera, mentre Ecuador ed Honduras sono eliminati.

                                     

6.6. Riassunto del torneo Gruppo F

Nella prima partita del girone, tra Argentina e Bosnia ed Erzegovina, i sudamericani vincono per 2-1 sugli esordienti europei. La seconda partita, tra Iran e Nigeria, termina 0-0. Nel secondo turno lArgentina batte 1-0 lIran con un gol nei minuti finali di Lionel Messi, garantendosi laccesso matematico agli ottavi di finale, e, con il medesimo risultato, la Nigeria sconfigge la Bosnia ed Erzegovina, che viene così matematicamente eliminata. Nel turno conclusivo la Nigeria, nonostante la sconfitta per 3-2 contro lArgentina, si assicura il passaggio agli ottavi di finale, grazie alla sconfitta per 3-1 dellIran contro la Bosnia. Passano Argentina e Nigeria, mentre Bosnia ed Erzegovina e Iran sono eliminati.

                                     

6.7. Riassunto del torneo Gruppo G

Il girone si apre con la sfida tra Germania e Portogallo, vinta dai tedeschi per 4-0, grazie a una tripletta di Thomas Müller. Nella seconda partita ad affrontarsi sono Ghana e Stati Uniti; la partita termina 1-2, con gol partita di John Anthony Brooks. Nel secondo turno Germania e Ghana pareggiano con un risultato di 2-2; nella partita Miroslav Klose, realizzando il gol del 2-2, eguaglia il record di 15 reti totali nei campionati del mondo, detenuto da Ronaldo da otto anni. Nellaltra partita gli Stati Uniti pareggiano, con il medesimo risultato, con il Portogallo. Nel turno conclusivo il Portogallo batte il Ghana 2-1, risultato che non serve ai lusitani, che in virtù di una peggiore differenza reti vengono eliminati. La Germania, che batte gli Stati Uniti per 1-0 con gol di Müller, si qualifica come prima del girone, di fronte agli stessi statunitensi. Passano Germania e Stati Uniti, mentre Portogallo e Ghana sono eliminati.

                                     

6.8. Riassunto del torneo Gruppo H

Nella prima partita del girone, tra Belgio e Algeria, i belgi vincono, in rimonta, per 2-1 con gol di Marouane Fellaini e Dries Mertens. La seconda partita, tra Russia e Corea del Sud, termina in pareggio con il risultato di 1-1. Nel secondo turno il Belgio sconfigge 1-0 la Russia, grazie a un gol nel finale di Divock Origi, garantendosi il passaggio agli ottavi di finale, mentre lAlgeria batte 4-2 la Corea del Sud. Nel turno conclusivo lAlgeria, grazie al pareggio 1-1 ottenuto contro la Russia, si qualifica per gli ottavi di finale, mentre il Belgio legittima il suo primo posto vincendo per 1-0, con gol partita di Jan Vertonghen, contro la Corea del Sud. Passano Belgio e Algeria, mentre Russia e Corea del Sud sono eliminate.

                                     

6.9. Riassunto del torneo Ottavi di finale

Gli ottavi abbinano Brasile-Cile, Colombia-Uruguay, Paesi Bassi-Messico, Costa Rica-Grecia, Francia-Nigeria, Germania-Algeria, Argentina-Svizzera, Belgio-Stati Uniti.

Nel primo ottavo il Brasile batte il Cile 4-3 ai calci di rigore grazie allerrore decisivo di Gonzalo Jara, dopo che i tempi regolamentari e quelli supplementari si erano chiusi sull1-1, frutto delle reti di David Luiz per i brasiliani e di Alexis Sánchez per i cileni.

Nel secondo ottavo la Colombia prevale per 2-0 sullUruguay con una doppietta di James Rodríguez. Grazie a questa vittoria la squadra colombiana raggiunge per la prima volta i quarti di finale della massima competizione calcistica mondiale, dove sfiderà i verdeoro.

La sfida tra Paesi Bassi e Messico viene vinta dagli arancioni che, nonostante lo svantaggio iniziale dopo il goal di Giovani dos Santos a inizio ripresa, capovolgono il risultato grazie ai gol di Wesley Sneijder e di Klaas-Jan Huntelaar e passano il turno.

In Costa Rica-Grecia i Ticos si impongono ai rigori sulla Grecia, dopo essere passati in vantaggio a inizio ripresa con Bryan Ruiz ed essere stati raggiunti al 91 da Sōkratīs Papastathopoulos. Il rigore decisivo viene messo a segno da Michael Umaña.

Nel quinto ottavo di finale la Francia piega 2-0 la Nigeria grazie a due reti nel secondo tempo, la prima di Paul Pogba e la seconda grazie a una sfortunata deviazione di Joseph Yobo.

Germania e Algeria vede la vittoria dei tedeschi che, benché costretti ai tempi supplementari, la spuntano grazie ai goal di André Schürrle e Mesut Özil, prima del gol della bandiera algerino, firmato da Abdelmoumene Djabou.

Anche lottavo di finale tra Argentina e Svizzera non viene deciso nei tempi regolamentari; ai supplementari i sudamericani si impongono 1-0, grazie al gol messo a segno al 118º minuto da Ángel Di María.

Lultimo match della prima fase finale vede la vittoria del Belgio sugli Stati Uniti per 2-1, anche in questo caso dopo i tempi supplementari, decisi dai gol di Kevin De Bruyne e Romelu Lukaku. Per la prima volta nella storia dei Mondiali si qualificarono per i quarti di finale le otto squadre che avevano vinto i rispettivi gironi.

                                     

6.10. Riassunto del torneo Quarti di finale

I quarti di finale propongono le sfide Brasile-Colombia, Francia-Germania, Paesi Bassi-Costa Rica e Argentina-Belgio.

Nel primo quarto la Germania sconfigge la Francia 1-0 grazie al gol iniziale di Hummels, che le permette di raggiungere la tredicesima semifinale ai campionati del mondo la quarta consecutiva.

Nel secondo quarto il Brasile, grazie ai gol dei suoi difensori Thiago Silva e David Luiz, piega la Colombia con il punteggio di 2-1, perdendo però per infortunio la sua stella Neymar.

Nel terzo quarto di finale lArgentina ha la meglio sul Belgio grazie al gol di Gonzalo Higuaín, che sancisce la vittoria per 1-0 dellAlbiceleste.

Lultimo quarto di finale tra Paesi Bassi e Costa Rica, dopo un pareggio a reti inviolate al termine sia dei tempi regolamentari che dei tempi supplementari, si decide ai calci di rigore. Il tecnico olandese van Gaal sostituisce al 120 il portiere titolare Cillessen con Krul, che nella serie di tiri dal dischetto para due rigori, portando così i Paesi Bassi in semifinale.

                                     

6.11. Riassunto del torneo Semifinali

Le semifinali mettono di fronte Brasile-Germania e Paesi Bassi-Argentina. L8 luglio al Mineirão di Belo Horizonte scendono in campo i padroni di casa del Brasile contro la Germania, nella quale i teutonici cercarono la rivincita dopo la riedizione della finale del Mondiale 2002. La partita assume subito una piega inaspettata: alla mezzora del primo tempo infatti i tedeschi sono già in vantaggio 5-0 sulla Seleçao, grazie alle reti di Müller, Klose che nelloccasione stabilisce il nuovo record di marcature in un mondiale, giungendo a 16 reti, Khedira e alla doppietta di Kroos. È un vero e proprio dramma sportivo per i verdeoro, che nel secondo tempo subiscono altre due reti a opera di Schürrle. Il gol del definitivo 1-7 è segnato da Oscar allultimo minuto del tempo regolamentare. Prima di questa partita i brasiliani avevano perso con sei gol di scarto solamente contro lUruguay alla Copa América del 1920 e non avevano mai subito sette gol nella loro storia calcistica, mentre la Germania raggiunge così lottava finale mondiale nella sua storia. La debacle dei padroni di casa è stata definita con il termine Mineirazo, nome derivante dal celebre Maracanazo, la sconfitta del Brasile in finale al mondiale 1950, sempre in casa.

Il giorno seguente allArena Corinthians di San Paolo scendono in campo Paesi Bassi e Argentina, anche in questo caso in una riedizione di una finale di coppa del mondo, quella del Mondiale 1978. LArgentina torna tra le prime 4 squadre ad un mondiale dopo 24 anni di assenza lultima volta era stato il secondo posto ai mondiali del 1990 disputatisi in Italia. A differenza dellaltra semifinale, la partita non è altresì emozionante ma tirata, con le squadre che sembrano aver paura ad aprirsi troppo. La partita non si decide né durante i tempi regolamentari né durante i 30 minuti aggiuntivi dei supplementari, chiudendosi sul risultato di 0-0 lo stesso risultato dellultimo precedente ai mondiali tra le due nazionali risalente alledizione 2006. Nei tiri di rigore gran protagonista è il portiere dellArgentina Sergio Romero, che riesce a neutralizzare i rigori calciati da Ron Vlaar e Wesley Sneijder. Gli argentini dal canto loro non sbagliano un tiro, vincendo 4-2 e accedendo alla finale.

                                     

6.12. Riassunto del torneo Finale per il terzo posto

La finalina, giocata il 12 luglio a Brasilia, mette di fronte Brasile e Paesi Bassi, con gli europei che partono subito col piede giusto, trovando il vantaggio al 3 grazie ad un rigore trasformato da van Persie. Gli olandesi trovano velocemente il raddoppio, andando a segno al 17 con Blind. Nel finale di partita, Wijnaldum segna il gol del definitivo 3-0.

                                     

6.13. Riassunto del torneo Finale per il primo posto

La finale, giocata il 13 luglio al Maracanã, è Germania-Argentina, una riedizione della finale più gettonata della storia dei mondiali, dopo le due finali consecutive a Messico 86 e Italia 90. Le due squadre si incontrano inoltre per il terzo mondiale consecutivo. Sia nel 2006 che nel 2010 la formazione argentina e quella teutonica si erano infatti affrontate ai quarti di finale in entrambi i casi vinsero i tedeschi. La gara è avvincente, con occasioni da entrambe le parti. Gli argentini vanno vicino al gol in almeno tre nitide circostanze nei tempi regolamentari, con Higuaín nel primo tempo al quale viene annullato anche un gol in fuorigioco, che in seguito a un retropassaggio avventato di Kroos ha loccasione per portare in vantaggio lArgentina, trovandosi solo davanti a Neuer, ma calcia alla destra della porta tedesca, e con Messi in due occasioni tra primo e secondo tempo, mentre i tedeschi vanno vicino al gol nel primo tempo con Schürrle, che costringe il portiere argentino Romero ad unimpegnativa parata, e con Höwedes nel recupero del primo tempo, che colpisce di testa il palo su calcio dangolo, e nel secondo tempo con Kroos, che di piatto calcia qualche metro al lato della porta argentina. Il punteggio rimane fissato sullo 0-0 fino al 90.

Ai supplementari sia i tedeschi che gli argentini vanno vicini alla segnatura, rispettivamente con Schürrle a pochi passi dalla porta, con parata di Romero, e con Palacio, che trovandosi a tu per tu con Neuer tenta un pallonetto che finisce di poco fuori dallo specchio della porta. La partita si decide a 7 minuti dalla fine dei tempi supplementari grazie a un gol di Götze subentrato a Klose a pochi minuti dal termine dei tempi regolamentari su assist di Schürrle. Gli argentini tentano un ultimo e disperato assalto che però viene fermato dalla difesa teutonica. La Germania si laurea così campione del mondo di calcio per la quarta volta nella sua storia, dopo le vittorie nel 1954, nel 1974 e nel 1990.

                                     

7. Risultati

Il programma di gara ufficiale è stato annunciato presso la sede della FIFA a Zurigo, in Svizzera, il 20 ottobre 2011.

Classifica marcatori

6 reti

  • James Rodríguez 1 rigore

5 reti

  • Thomas Müller 1 rigore

4 reti

  • Neymar 1 rigore
  • Lionel Messi
  • Robin van Persie 1 rigore

3 reti

  • Karim Benzema 1 rigore
  • Enner Valencia
  • Arjen Robben
  • André Schürrle
  • Xherdan Shaqiri

2 reti

1 rete

Autoreti

  • Joseph Yobo 1, pro Francia
  • Marcelo 1, pro Croazia
  • John Boye 1, pro Portogallo
  • Sead Kolašinac 1, pro Argentina
  • Noel Valladares 1, pro Francia

Premi

  • Pallone doro: Lionel Messi
  • Guanto doro: Manuel Neuer
  • Scarpa doro: James Rodríguez
  • Miglior giovane: Paul Pogba
  • All-Star Team
                                     

8. Arbitri

Al termine di un processo di preselezione partito nel 2011, il 15 gennaio 2014 la FIFA ha reso nota la lista definitiva degli ufficiali di gara. Per ogni confederazione, oltre alle terne titolari, sono presenti ulteriori arbitri con funzioni esclusive di quarto ufficiale e un solo assistente abbinato che prenderà il ruolo di quinto ufficiale nelle gare per le quali saranno designati. Non è prevista invece la figura dellarbitro di porta, diffusa nelle competizioni UEFA. Il 19 maggio 2014 la FIFA ha sostituito lassistente figiano Ravenish Kumar, inizialmente selezionato nella terna del neozelandese Peter OLeary, con la riserva Mark Rule, anchesso proveniente dalla Nuova Zelanda, a causa di un infortunio che gli ha impedito di partecipare ai test fisici nel raduno premondiale svoltosi a Zurigo nellaprile del 2014. Il posto di riserva per la Confederazione Calcistica Oceanica è rimasto perciò vacante. Successivamente, l11 giugno 2014 si apprende della defezione dellarbitro sudafricano Daniel Frazer Bennett, selezionato come riserva, a causa di un infortunio patito durante una sessione di allenamento in Brasile il 3 giugno 2014. Bennett non viene sostituito da altri ufficiali di riserva, e lassistente con lui abbinato rimane comunque a disposizione per tutto il torneo.

                                     

8.1. Arbitri Tecnologia sulla linea di porta

Questa è la prima Coppa del Mondo in cui viene utilizzata una tecnologia sulla linea di porta, dopo il successo ottenuto nella Coppa del mondo per club FIFA 2012 in Giappone. Questa tecnologia viene installata in tutti gli stadi, con ogni volta un test pre-partita, al fine di sostenere gli ufficiali di gara. Viene utilizzato il sistema GoalRef, creata dallistituto tedesco di ricerche fisiche Fraunhofer. Quando il pallone varca interamente la linea di porta, interrompe e ripristina le onde magnetiche collocate sulla linea un meccanismo simile a quello degli antifurto dei caveau e il microchip allinterno trasmette un segnale sonoro allarbitro.

                                     

8.2. Arbitri Time out

Secondo quanto comunicato in occasione di una conferenza stampa tenutasi a San Paolo da parte del direttore della commissione medica della FIFA Jiří Dvořák, per tutelare la salute dei giocatori in campo è prevista la possibilità di introdurre due pause di tre o quattro minuti al 30º minuto di ogni tempo delle partite che verranno disputate alle ore 13:00 locali.

La prima applicazione di tale possibilità, inedita nel mondo del calcio, si è avuta nellottavo di finale Paesi Bassi-Messico disputato il 29 giugno.



                                     

8.3. Arbitri Spray in dotazione agli arbitri

Tutti gli arbitri hanno in dotazione, per la prima volta in una fase finale del campionato mondiale di calcio, uno spray evanescente, che serve a segnare la distanza della barriera sui calci di punizione. Prima dellesecuzione del calcio piazzato, larbitro traccia una linea sullerba, che funge da limite di avanzamento per i giocatori; in questo modo le eventuali infrazioni che gli uomini in barriera possono commettere quando larbitro è di spalle diventano evidenti e punibili. La pratica, originariamente diffusa nelle competizioni CONMEBOL, fu poi sperimentata anche dalla FIFA in diversi tornei, tra cui i Mondiali under-20 del 2013 e la Coppa del mondo per club FIFA 2013. La sperimentazione è andata a buon fine, e il 19 dicembre 2013 è stata comunicata ufficialmente lapprovazione degli spray per Brasile 2014.