ⓘ Arcidiocesi di Bologna. L arcidiocesi di Bologna è una sede metropolitana della Chiesa cattolica in Italia appartenente alla regione ecclesiastica Emilia-Romagn ..

                                     

ⓘ Arcidiocesi di Bologna

L arcidiocesi di Bologna è una sede metropolitana della Chiesa cattolica in Italia appartenente alla regione ecclesiastica Emilia-Romagna. Nel 2018 contava 943.957 battezzati su 999.070 abitanti. È retta dallarcivescovo cardinale Matteo Maria Zuppi.

Il patrono dellarcidiocesi è san Petronio.

                                     

1. Territorio

Larcidiocesi comprende comuni in 3 province dellEmilia-Romagna:

  • nella città metropolitana di Bologna i comuni di: Bologna, Monte San Pietro, Monghidoro, Lizzano in Belvedere, Zola Predosa, Monterenzio, Casalecchio di Reno, Alto Reno Terme, Monzuno, San Benedetto Val di Sambro, Castel San Pietro Terme, San Giovanni in Persiceto, Bentivoglio, San Lazzaro di Savena, San Pietro in Casale, Castenaso, Granarolo dellEmilia, Castel Maggiore, Sasso Marconi, Grizzana Morandi, Pianoro, Malalbergo, Medicina, Vergato, Castel Guelfo di Bologna, Casalfiumanese, Gaggio Montano, Sala Bolognese, Castel di Casio, Ozzano dellEmilia, Molinella, Camugnano, Calderara di Reno, Baricella, Castiglione dei Pepoli, Crevalcore, Castel dAiano, Minerbio, Loiano, Marzabotto, Budrio, Castello dArgile, Anzola dellEmilia, Pieve di Cento, Argelato, Galliera, SantAgata Bolognese, San Giorgio di Piano, Valsamoggia;
  • in provincia di Ferrara i comuni di: Cento, Poggio Renatico e Terre del Reno;
  • in provincia di Modena il comune di Castelfranco Emilia.

Sede arcivescovile è la città di Bologna, dove si trova la cattedrale di San Pietro.

La sola città di Bologna conserva 124 chiese, di cui 93 parrocchiali.

In tutta larcidiocesi 25 chiese hanno funzione di santuario 13 nella città. Oltre al capitolo della cattedrale metropolitana, possiedono un capitolo canonicale le collegiate di: San Petronio vescovo, Santa Maria Maggiore nella basilica dei Santi Bartolomeo e Gaetano, San Giovanni Battista in Persiceto nella cittadina omonima, Santa Maria Maggiore a Pieve di Cento, San Biagio a Cento.

                                     

1.1. Territorio Basiliche

  • Basilica di San Petronio
  • Basilica di San Biagio Cento
  • Basilica di Santo Stefano
  • Basilica di San Francesco
  • Basilica di San Giacomo Maggiore
  • Basilica di San Domenico
  • Basilica di San Martino
  • Basilica di Santa Maria dei Servi
  • Basilica di SantAntonio di Padova
                                     

1.2. Territorio Santuari

  • Santuario della Beata Vergine del Sasso a Sasso Marconi
  • Santuario della Beata Vergine di Croce Martina a Savigno
  • Santuario della Beata Vergine del Carmine a Bazzano
  • Santuario della Madonna dellAcero a Lizzano in Belvedere
  • Santuario della Madonna di Riviera a Casalfiumanese
  • Santuario della Madonna della Pioggia
  • Rotonda della Madonna del Monte
  • Santuario della Beata Vergine di Passavia a Crespellano
  • Santuario della Madonna di San Luca
                                     

1.3. Territorio Provincia ecclesiastica

La provincia ecclesiastica di Bologna comprende le seguenti diocesi suffraganee:

  • diocesi di Faenza-Modigliana
  • diocesi di Imola
  • arcidiocesi di Ferrara-Comacchio
                                     

2. Storia

Si hanno notizie sulle vicende della prima comunità cristiana a Bologna alla fine del III secolo con il martirio di tre dei suoi membri: Procolo, Vitale e Agricola.

È incerta la data di erezione della sede vescovile, ma generalmente viene fatta risalire al III secolo o allinizio del IV secolo quando troviamo notizia del primo vescovo certo, Zama. Bologna è una delle poche diocesi italiane di cui si conserva un catalogo di vescovi, fino al XIII secolo, derivato dai dittici diocesani, dunque degno di fede: tuttavia, per i primi sette secoli, sono pochi i vescovi del catalogo documentati e confermati anche da altre fonti storiche.

Dal IV secolo Bologna fu diocesi suffraganea di Milano. Verso la fine del V secolo entrò a far parte della provincia ecclesiastica dellarcidiocesi di Ravenna.

Nelle lotte fra Impero e Papato durante i secoli XI e XII e negli anni del dominio di Federico Barbarossa Bologna si mantenne fedele al Pontefice, anche se spesso limperatore riuscì ad opporre vescovi scismatici ai vescovi legittimi.

Nel 1088 fu istituita lUniversità, che forse trasse origine da precedenti scuole vescovili e capitolari. Lesame finale e il conferimento della laurea si svolgevano nella cattedrale sin dallinizio del XIII secolo e fino al XVIII secolo molte cattedre dellUniversità furono affidate al clero.

Nel 1106 divenne immediatamente soggetta alla Santa Sede, ma il 7 agosto 1118 un diploma pontificio assegnò nuovamente la sede come suffraganea dellarcidiocesi di Ravenna.

Nel 1131 fu concluso un accordo con labbazia di Nonantola, che era stata sciolta dalla dipendenza dalla diocesi di Modena ed era desiderosa di separarsene. Secondo laccordo i monaci di Nonantola si sarebbero rivolti in via esclusiva ai vescovi di Bologna per gli oli santi le consacrazioni.

Nel 1223 nella notte di Natale un forte terremoto distrusse le volte della cattedrale.

Nel 1306 Bologna prese le armi contro il legato apostolico cardinale Napoleone Orsini; fu pertanto colpita dalla scomunica e dallinterdetto. Fu chiusa luniversità e i professori si trasferirono a Padova. Lanno successivo i bolognesi fecero ammenda e ottennero la remissione dellinterdetto e la riapertura delluniversità.

Il 17 maggio 1567 fu istituito il seminario diocesano, nel quadro di un rinnovamento della diocesi operato dal cardinale Gabriele Paleotti, secondo i decreti del Concilio di Trento.

Il 10 dicembre 1582, il bolognese papa Gregorio XIII con la bolla Universi orbis diede la dignità metropolitana alla diocesi, assegnandole come diocesi suffraganee Modena, Reggio Emilia, Parma, Piacenza, Imola, Cervia e Crema. Lopposizione del metropolita di Ravenna costrinse papa Clemente VIII, il 15 dicembre 1604, a confermare la decisione di Gregorio XIII; tuttavia la provincia ecclesiastica perse Imola e Cervia, passate nuovamente a Ravenna, mentre acquisì Fidenza.

Nel XVII secolo crebbero gli istituti di carità, si pose mano al rifacimento degli edifici di culto e furono intensificate le pratiche religiose.

Nel 1723 fu iniziata la costruzione del Santuario della Madonna di San Luca, che fu consacrato nel 1765. Lungo tutto il secolo allo spirito illuministico fu opposto un rinnovato zelo pastorale, i cui cardini erano le opere di carità e il catechismo.

Nel 1796 i francesi introdussero in città un nuovo ordine politico, avverso alla religione. In particolare, furono soppressi gli ordini religiosi; le confraternite le opere di carità e assistenza furono laicizzate, estromettendone gli ecclesiastici.

Una nuova ondata di spirito anticlericale colpì la diocesi dopo lannessione al Regno di Sardegna nel 1859: fino al 1882 gli arcivescovi furono impediti a risiedere nel palazzo arcivescovile e costretti a risiedere in seminario. La diocesi rispose intensificando le opere educative e assistenziali.

Dal 7 all11 settembre 1927 Bologna ospitò il nono Congresso eucaristico nazionale italiano, a cui intervenne come legato pontificio il cardinale Tommaso Pio Boggiani.

Durante la seconda guerra mondiale il cardinale Giovanni Battista Nasalli Rocca di Corneliano prestò soccorso alla popolazione e mise in salvo alcuni condannati a morte.

Gli anni del Concilio Vaticano II sono segnati dalla presenza a Bologna del cardinal Giacomo Lercaro, uno dei protagonisti dello stesso Concilio, che nella sua sede diede impulso alla riforma liturgica e sostenne il ruolo dei cattolici in politica.

Domenica 18 aprile 1982 il cardinal Antonio Poma accolse, in visita pastorale, il Santo Padre Giovanni Paolo II. Ritornerà in visita allarcidiocesi il 27 e il 28 settembre 1997 a conclusione del XXIII Congresso Eucaristico Nazionale, accolto dal cardinal Giacomo Biffi; in questa occasione rimarrà celebre il grande concerto in cui si esibirono Bob Dylan, Lucio Dalla, Gianni Morandi e tanti altri artisti.

Nel 1989 larcivescovo cardinale Giacomo Biffi, il cui episcopato si distinse per la ricchezza teologica e dottrinale, fece nascere liniziativa oratoriale "Estate Ragazzi", diffusasi poi in tutta lEmilia-Romagna, nonché in parte di Lombardia e Sicilia.

Dal 20 al 28 settembre 1997 Bologna tornò a essere sede del Congresso eucaristico nazionale italiano, per la XXIII edizione. Intervenne come legato pontificio il cardinale Camillo Ruini.

Domenica 1º ottobre 2017 larcivescovo Matteo Maria Zuppi ha accolto papa Francesco in visita pastorale a Bologna per la conclusione del congresso eucaristico diocesano.

A partire dal 1º settembre 2018 le parrocchie sono state raggruppate allinterno di 50 zone pastorali. Ogni zona è formata da alcune parrocchie vicine per territorio e situazione pastorale; è retta da un presbitero moderatore designato dal vescovo ogni 3 anni e da unassemblea zonale ; ha il compito di promuovere e coordinare lattività pastorale comune catechesi; liturgia; pastorale giovanile; attività della Caritas.

Sei arcivescovi o vescovi della Chiesa bolognese furono eletti Sommi Pontefici, mentre altri cinque pontefici oltre Gregorio XV e Benedetto XIV sono nati da famiglie bolognesi.



                                     

3. Cronotassi dei vescovi

  • Orso †
  • Martino I †
  • Eustasio † prima del 390? - dopo il 397?
  • Germano †
  • Sant Eusebio † circa 370 - dopo il 381
  • Eliseo †
  • Luminoso † menzionato nel 649
  • Gaudenzio †
  • Cristoforo † menzionato nell827
  • Clausino † circa 731
  • Giuliano II †
  • Adeodato †
  • Domiziano †
  • Martino II †
  • Marcello †
  • Giuliano I †
  • Vitale † menzionato nell801
  • Geronzio †
  • San Petronio † circa 431 - circa 450 deceduto
  • San Parteniano †
  • San Tertulliano †
  • San Faustino o Faustiniano † menzionato nel 342/344
  • San Zama † IV secolo
  • Severo † prima dell884 - dopo l898
  • Donno †
  • Pietro III †
  • Teodoro II †
  • Romano † prima del 752 - dopo il 756
  • Giovanni I † prima dell880 - dopo l881
  • Maimberto † vescovo illegittimo
  • Teodoro III † prima dell814 - 825
  • Costantino †
  • Pietro II † menzionato nel 786
  • San Teodoro I †
  • Clemente †
  • Lussorio †
  • Gioviano †
  • San Felice † dopo il 397 - circa 431 deceduto
  • Vittore I † menzionato nel 680
  • San Giocondo † menzionato nel 496
  • Giustiniano †
  • Barbato † prima del 736 - dopo il 744
  • Pietro I †
  • Adalfredo † prima di giugno 1030 - circa 1061 deceduto
  • Alberto † prima del 955 - 983
  • Gerardo I † 1079 - dopo il 1089
  • Pietro IV †? - 905 deceduto
  • Lamberto † prima del 1062 - dopo il 1074
  • Frogerio † circa 1017 - circa 1028/29 dimesso
  • Sigifredo †? - 1085 deceduto vescovo illegittimo
  • Giovanni III † prima del 997 - 1017 deceduto
  • Giovanni II †
  • Bernardo † prima del 1096 - 15 aprile 1104 deceduto
  • Pietro † vescovo illegittimo
  • Enrico I † prima del 13 aprile 1130 - 19 luglio o 7 ottobre 1145 deceduto
  • Gerardo Grassi † prima del 1148 - 8 agosto 1165 deceduto
  • Samuele † vescovo illegittimo
  • Vittore II † 1105 - 1129 deceduto
  • Gerardo Ariosti † 1198 - novembre 1213 dimesso
  • Ottaviano degli Ubaldini † 12 giugno 1240 - 1244 dimesso amministratore apostolico
  • Gerardo di Gisla † prima del 25 maggio 1187 - 7 novembre 1198 deceduto
  • Enrico della Fratta † 25 novembre 1213 - 1240 dimesso
  • Giovanni IV † prima del 1169 - 15 gennaio 1187 deceduto
  • Bertrando de Fumel † 5 giugno 1332 - 15 marzo 1339 nominato vescovo di Nevers
  • Giovanni di Naso, O.P. † 13 ottobre 1350 - 3 agosto 1361 deceduto
  • Bernardo de Bonnevalle † 18 luglio 1371 - 1378 deposto
  • Uberto Avvocati † 19 settembre 1302 - circa metà maggio 1322 deceduto
  • Giovanni Savelli, O.P. † 10 gennaio 1299 - 9 luglio 1302 deceduto
  • Beltramino Parravicini † 6 novembre 1340 - 1350 deceduto
  • Stefano Agonet † 1º ottobre 1330 - 1332 deceduto
  • Schiatta degli Ubaldini † 1295 - 1298 deceduto
  • Giacomo Boncambi, O.P. † 31 maggio 1244 - ottobre 1260 deceduto
  • Ottaviano II degli Ubaldini † 1260 - 14 settembre 1295 deceduto
  • Almerico Cathy † 18 agosto 1361 - 18 luglio 1371 nominato vescovo di Limoges
  • Filippo Carafa † 28 settembre 1378 - 22 maggio 1389 deceduto amministratore apostolico
  • Arnaldo Sabatier di Cahors † 5 giugno 1322 - 1º ottobre 1330 nominato vescovo di Riez
  • Rolando da Imola, O.P. † menzionato il 27 aprile 1390
  • Ludovico Trevisano o Scarampi † dopo il 9 maggio 1443 - 1444 dimesso amministratore apostolico
  • Cosimo de Migliorati † 19 giugno 1389 - 1390 dimesso, poi eletto papa con il nome di Innocenzo VII
  • Bartolomeo Raimondi, O.S.B. † 26 settembre 1392 - 14 giugno 1406 deceduto
  • Giovanni di Michele, O.S.B. † 2 novembre 1412 - 3 gennaio 1417 deceduto
  • Beato Niccolò Albergati, O.Cart. † 4 gennaio 1417 eletto - 9 maggio 1443 deceduto
  • Antonio Correr, C.R.S.G.A. † 31 marzo 1407 - 2 novembre 1412 deposto
  • Tomaso Parentucelli † 27 novembre 1444 - 6 marzo 1447 eletto papa con il nome di Niccolò V
  • Francesco Gonzaga † 26 luglio 1476 - 21 ottobre 1483 deceduto amministratore apostolico
  • Nicolò Zanolini, C.R.L. † 1444 - 18 maggio 1444 deceduto vescovo eletto
  • Giovanni del Poggio † 22 marzo 1447 - 13 dicembre 1447 deceduto
  • Filippo Calandrini † 18 dicembre 1447 - 18 luglio 1476 deceduto
  • Giuliano della Rovere † 3 novembre 1483 - 24 gennaio 1502 nominato vescovo di Vercelli, poi eletto papa con il nome di Giulio II
  • Francesco Alidosi † 18 ottobre 1510 - 24 maggio 1511 deceduto amministratore apostolico
  • Giovanni Stefano Ferrero † 24 gennaio 1502 - 5 ottobre 1510 deceduto
  • Achille Grassi † 30 maggio 1511 - prima dell8 gennaio 1518 dimesso
  • Giulio de Medici † 8 gennaio 1518 - prima del 3 marzo 1518 dimesso
  • Achille Grassi † 3 marzo 1518 - 22 novembre 1523 deceduto amministratore apostolico
  • Andrea della Valle † 20 dicembre 1525 - 19 marzo 1526 dimesso amministratore apostolico
  • Lorenzo Campeggi † 2 dicembre 1523 - 20 dicembre 1525 dimesso
  • Ranuccio Farnese † 28 aprile 1564 - 19 ottobre 1565 deceduto amministratore apostolico
  • Alessandro Campeggi † 19 marzo 1526 - 6 marzo 1553 dimesso
  • Giovanni Campeggi † 6 marzo 1553 - 17 settembre 1563 deceduto
  • Prospero Lambertini † 30 aprile 1731 - 17 agosto 1740 eletto papa con il nome di Benedetto XIV
  • Vincenzo Malvezzi Bonfioli † 14 gennaio 1754 - 3 dicembre 1775 deceduto
  • Niccolò Albergati-Ludovisi † 6 febbraio 1645 - 11 dicembre 1651 dimesso
  • Ludovico Ludovisi † 27 marzo 1621 - 18 novembre 1632 deceduto
  • Girolamo Boncompagni † 11 dicembre 1651 - 24 gennaio 1684 deceduto
  • Angelo Maria Ranuzzi † 17 maggio 1688 - 27 settembre 1689 deceduto
  • Giacomo Boncompagni † 17 aprile 1690 - 24 marzo 1731 deceduto
  • Girolamo Colonna † 24 novembre 1632 - 1645 dimesso
  • Andrea Gioannetti, O.S.B.Cam. † 15 dicembre 1777 - 8 aprile 1800 deceduto
  • Alfonso Paleotti † 23 luglio 1597 succeduto - 18 ottobre 1610 deceduto
  • Sede vacante 1800-1802
  • Scipione Caffarelli-Borghese † 25 ottobre 1610 - 1612 dimesso
  • Gabriele Paleotti † 30 gennaio 1566 - 23 luglio 1597 deceduto
  • Alessandro Ludovisi † 2 aprile 1612 - 9 febbraio 1621 eletto papa con il nome di Gregorio XV
  • Sede vacante 1860-1863
  • Michele Viale Prelà † 28 settembre 1855 - 15 maggio 1860 deceduto
  • Carlo Oppizzoni † 20 settembre 1802 - 13 aprile 1855 deceduto
  • Filippo Maria Guidi, O.P. † 21 dicembre 1863 - 12 novembre 1871 dimesso
  • Carlo Caffarra † 16 dicembre 2003 - 27 ottobre 2015 ritirato
  • Giovanni Battista Nasalli Rocca di Corneliano † 21 novembre 1921 - 13 marzo 1952 deceduto
  • Lucido Maria Parocchi † 12 marzo 1877 - 28 giugno 1882 dimesso
  • Francesco Battaglini † 3 luglio 1882 - 8 luglio 1892 deceduto
  • Giacomo Lercaro † 19 aprile 1952 - 12 febbraio 1968 ritirato
  • Giacomo Biffi † 19 aprile 1984 - 16 dicembre 2003 ritirato
  • Giacomo della Chiesa † 18 dicembre 1907 - 3 settembre 1914 eletto papa con il nome di Benedetto XV
  • Enrico Manfredini † 18 marzo 1983 - 16 dicembre 1983 deceduto
  • Antonio Poma † 12 febbraio 1968 succeduto - 11 febbraio 1983 dimesso
  • Carlo Luigi Morichini † 24 novembre 1871 - 12 marzo 1877 nominato vescovo di Albano
  • Giorgio Gusmini † 8 settembre 1914 - 24 agosto 1921 deceduto
  • Domenico Svampa † 21 maggio 1894 - 10 agosto 1907 deceduto
  • Matteo Maria Zuppi, dal 27 ottobre 2015
  • Serafino Vannutelli † 16 gennaio 1893 - 12 giugno 1893 nominato vescovo di Frascati


                                     

4. Prelati oriundi dellarcidiocesi

  • Agostino Baroni, arcivescovo metropolita di Khartoum
  • Giovanni Pranzini, vescovo titolare di Diocesarea di Palestina ed ausiliare di Bologna, vescovo di Carpi
  • Benito Cocchi, vescovo titolare di Zarai ed ausiliare di Bologna, vescovo di Parma, arcivescovo-abate di Modena-Nonantola, presidente della Caritas italiana
  • Vincenzo Zarri Bologna, 23 ottobre 1929, vescovo emerito di Forlì-Bertinoro
  • Alessandro Scappi Bologna, 1571 circa - 20 giugno 1650, vescovo di Campagna e Satriano, nunzio apostolico in Svizzera, vescovo di Piacenza
  • Danio Bolognini, vescovo titolare di Sidone e vescovo ausiliare di Bologna, vescovo di Cremona
  • Elio Tinti Bologna, 14 agosto 1936, vescovo emerito di Carpi
  • Gilberto Baroni, vescovo titolare di Tagaste ed ausiliare di Bologna, vescovo di Albenga, vescovo di Reggio Emilia, vescovo di Guastalla, vescovo di Reggio Emilia-Guastalla
  • Egano Righi-Lambertini, delegato apostolico in Corea, arcivescovo titolare di Doclea, nunzio apostolico in Libano, in Cile, in Italia, in Francia, cardinale diacono di San Giovanni Bosco in via Tuscolana e cardinale presbitero di Santa Maria in Via
  • Luigi Dardani Medicina, 25 febbraio 1915 - Imola 18 dicembre 1999, vescovo titolare di Ravello ed ausiliare di Bologna, vescovo di Imola
  • Claudio Stagni Medicina, 9 giugno 1939, vescovo emerito di Faenza-Modigliana
  • Antonio Lamberto Rusconi, vescovo di Imola, cardinale presbitero dei Santi Giovanni e Paolo
  • Giuseppe Alberghini, vicedecano della Camera Apostolica, assessore della Congregazione della Romana e Universale Inquisizione e cardinale presbitero di Santa Prisca
  • Marcello Mimmi, vescovo di Crema, arcivescovo metropolita di Bari e Canosa e di Napoli, cardinale presbitero di San Callisto, segretario della Congregazione Concistoriale, presidente della Pontificia Commissione per lAmerica Latina, presidente della Commissione Cardinalizia per il Santuario di Pompei e cardinale vescovo di Sabina e Poggio Mirteto
  • Papa Benedetto XIV


                                     

5. Santi e Beati dellarcidiocesi

I patroni principali sono San Petronio e la Madonna di San Luca.

  • Santa Clelia Barbieri, vergine 13 luglio memoria
  • Santa Caterina de Vigri, vergine 9 marzo memoria
  • San Procolo, martire 1º giugno memoria
  • San Giocondo, vescovo 14 novembre memoria
  • San Tertulliano, vescovo 18 aprile memoria
  • Santi Vitale e Agricola, protomartiri 4 novembre memoria
  • San Teodoro, vescovo 11 maggio memoria
  • San Petronio, vescovo 4 ottobre solennità
  • San Paterniano, vescovo 12 luglio memoria
  • San Felice, vescovo 3 ottobre memoria
  • San Domenico, sacerdote 4 agosto festa
  • San Zama, protovescovo 28 settembre festa
  • SantElia Facchini, martire 9 luglio memoria
  • San Faustiniano, vescovo 26 febbraio memoria
  • SantEusebio, Vescovo 26 settembre
  • San Guarino, vescovo 7 febbraio memoria
                                     

6. Istituti religiosi presenti in arcidiocesi

Istituti religiosi maschili

Nel 2013, contavano case in arcidiocesi le seguenti comunità religiose maschili:

Istituti religiosi femminili

Nel 2013, contavano case in arcidiocesi le seguenti comunità religiose femminili: