ⓘ Scudo di Narvik. Lo Scudo di Narvik è una decorazione militare tedesca del Terzo Reich, concessa alle truppe che presero parte alla conquista e alla successiva ..

                                     

ⓘ Scudo di Narvik

Lo Scudo di Narvik è una decorazione militare tedesca del Terzo Reich, concessa alle truppe che presero parte alla conquista e alla successiva difesa del porto di Narvik nel corso della campagna di Norvegia.

                                     

1. Inquadramento storico

Fra il 9 aprile e l8 giugno 1940 si scatenò una serie di scontri navali e terrestri per assicurarsi il porto strategico di Narvik, nella Norvegia settentrionale. Due battaglie navali vennero combattute nel mare prospiciente la città Fiordo di Narvik, in norvegese Ofotfjorden, in contemporanea con una battaglia terrestre. Questultima impegnò per due mesi un composito contingente tedesco - comandato dal generale di divisione Eduard Dietl - di circa 5000 uomini costituito da unità di montagna Gebirgsjägerregiment 139: 2000 uomini, un improvvisato "reggimento di marina" composto da marinai di alcune cacciatorpediniere ed equipaggiato con le armi catturate in loco allesercito norvegese altri 2000 uomini e un gruppo eterogeneo di paracadutisti e fanti, a fronte del quale stavano circa 25000 alleati norvegesi, britannici, francesi e polacchi.

Le due battaglie navali videro altrettante vittorie britanniche: i tedeschi persero buona parte del naviglio e non riuscirono a rifornire adeguatamente le proprie truppe a terra, che dopo aver conquistato Narvik nei primi giorni dellinvasione della Norvegia ne vennero scacciate dagli alleati, attestandosi sulle colline circostanti. Qui mantennero la propria capacità operativa con enormi difficoltà di approvvigionamento di viveri e munizioni, tanto che Dietl progettò anche di rifugiarsi nella vicina e neutrale Svezia nel caso di pesante offensiva alleata.

La situazione cambiò radicalmente quando scattò la campagna di Francia 10 maggio 1940: il forte contingente alleato in Norvegia risultò pericolosamente separato dal fronte che avanzava a tutto favore dei tedeschi, i quali contemporaneamente avevano messo sotto controllo il resto della Norvegia. Per questi motivi il 4 giugno scattò lOperazione Alphabet: il reimbarco delle truppe alleate da Narvik, conclusosi tre giorni dopo con la partenza del secondo ed ultimo convoglio marittimo.

I tedeschi - pur non vincendo la lunga battaglia terrestre - rimasero padroni del campo. La sorprendente resistenza delle truppe tedesche nelle montagne norvegesi venne celebrata utilizzando tutte le armi della propaganda, e il generale Dietl divenne un eroe di prima importanza, simbolo della tenacia guerriera del popolo tedesco.

                                     

2. Il conferimento dello Scudo

Fu così che Adolf Hitler stabilì di concedere un riconoscimento speciale per le truppe tedesche che presero parte alle vicende belliche di Narvik, sia marine che aeree che terrestri: al noto artista Richard Klein venne conferito lincarico di disegnare quella che sarà la prima di una serie di decorazioni dalla forma di scudi da braccio, da indossare cuciti allaltezza della spalla della manica sinistra delluniforme per il tramite di un panno dello stesso colore delluniforme stessa: grigioverde per lesercito, blu per la marina e grigioblu per laviazione.

La progettazione e la messa in fabbricazione dello Scudo di Narvik richiese un certo tempo, così il primo a riceverlo fu il generale Dietl direttamente dalle mani di Hitler il 21 marzo 1941. Gli scudi vennero prodotti in due versioni: in argento o in oro, a seconda che il premiato appartenesse allesercito e allaviazione argento o alla marina oro.

In tutto vennero conferiti 8577 Scudi, così suddivisi:

                                     

3. Descrizione

La decorazione ha la forma di uno scudo sormontato da unaquila frontale ad ali spiegate, stringente fra gli artigli una corona di foglie di quercia nella quale è inscritta una svastica. Al di sotto dellaquila ci sono tre linee parallele, lultima delle quali costituisce la parte superiore di un rettangolo nel quale campeggia la scritta in caratteri latini NARVIK. La parte centrale dello scudo rappresenta i simboli delle tre diverse branche della Wehrmacht che parteciparono alle diverse battaglie di Narvik: una stella alpina per le truppe da montagna, unancora per la marina e lelica di un aereo incrociata con lancora per laviazione. Agli angoli superiori della parte centrale dello scudo campeggiano i numeri "19" a sinistra e "40" a destra, a indicare lanno.

Lo Scudo di Narvik è in metallo concavo stampato, generalmente zinco: alcuni rari esemplari sono invece in ottone. La placca di metallo è fissata alla stoffa sottostante tramite dei ganci ripiegati. Ogni decorato ne ricevette tre copie, in genere - ma non sempre - assieme ad un diploma ufficiale.

Nel 1957 la Repubblica Federale Tedesca - nellambito di una nuova legge che regolamentò lutilizzo delle vecchie decorazioni dellepoca nazista - introdusse una nuova versione denazificata dello Scudo di Narvik, uguale alla parte centrale della precedente, eliminando quindi laquila del Terzo Reich. La versione del 1957 fu liberamente utilizzabile dai decorati del 1940.

Oggi nel mondo del collezionismo lo Scudo di Narvik non è particolarmente raro, ciononostante è assai frequente trovare degli esemplari artefatti in epoca postbellica.

Dizionario

Traduzione
Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →