ⓘ Astarac. LAstarac condivide i suoi confini a nord-ovest con lArmagnac, a ovest con la Rivière-Basse e la Bigorre, a sud-est con la Magnoac della Contea di Aure ..

                                     

ⓘ Astarac

LAstarac condivide i suoi confini a nord-ovest con lArmagnac, a ovest con la Rivière-Basse e la Bigorre, a sud-est con la Magnoac della Contea di Aure e, infine ad est con la Contea di Savès.

                                     

1. Città Principali

LAstarac annovera sul proprio territorio, tra le altre, le seguenti cittadine: Mirande, Masseube, Miélan, Pavie, Idrac-Respaillès, Castelnau-Barbarens, Berdoues-Ponsampère, Mont-dAstarac, Miramont-dAstarac, Laas dAstarac, Fontrailles.

                                     

2. Etimologia

Astarac, nel Medioevo Asteriacum, Asteirac, è, in prima battuta, come il suo omonimo Estirac, un nome di origine gallo-romana derivato dal nome locale Aster. Il paese chiamato Asté, presso Beaucens, deriva da un precedente Aster.

                                     

3. Geografia

Lungo tutto laltopiano di Lannemezan lAstarac è un territorio molto collinare, caratterizzato da un terreno argilloso, attraversato da diversi fiumi tra cui il Baïse e Gers. Lhabitat è frammentato. Le principali attività economiche sono legate allallevamento.

                                     

4. Storia

La città di Mirande, in lingua occitana Bastide, fondata nel 1280, divenne nel 1297 la capitale della Contea di Astarac.

Nel 1307, il conte Boemondo dAstarac conquistò il" castello di Renso”, dove venne costruita la città murata di Tournay, nella regione degli Alti Pirenei.

Tale luogo rappresentava un nodo strategico tra la Bigorre e la Contea di Aure sul fiume Arros, di fronte al castello di Mauvezin.