ⓘ Virginio Gayda

                                     

ⓘ Virginio Gayda

Virginio Gayda è stato un giornalista e saggista italiano, direttore dei quotidiani Il Messaggero e Il Giornale dItalia.

                                     

1. Biografia

Nato a Roma nel 1885, laureatosi allUniversità di Torino in scienze economiche, fu giornalista de La Stampa di Torino dal 1908 e corrispondente da Costantinopoli e varie capitali europee. Nel 1919 fu assunto, come responsabile del settore politica estera, dal quotidiano romano Il Messaggero del quale divenne direttore, per decisione dei fratelli Perrone, proprietari del giornale, dal 1921 al 1926. Gayda fu scelto in quanto disposto a sostenere, alle elezioni del 1921, lo schieramento facente capo a Giovani Giolitti.

Nel 1926 assunse la direzione de Il Giornale dItalia che mantenne per tutto il Ventennio. Negli anni della sua direzione, Il Giornale dItalia, acquistò una particolare autorevolezza fino ad essere considerato, per gli articoli di Gayda, una sorta di portavoce ufficioso della politica del regime. Mussolini, infatti, si servì spesso del Giornale dItalia per far conoscere le sue opinioni, soprattutto in politica estera.

Il 15 luglio 1938, il quotidiano pubblicò in prima pagina, senza firma, un articolo dal titolo Il Fascismo e i problemi della razza che anticipò la promulgazione, iniziata nello stesso anno, delle leggi razziali. Larticolo fu poi largamente ripreso dalla stampa italiana divenendo noto come "Manifesto della razza" o "Manifesto degli scienziati razzisti". Gayda appoggiò pubblicamente la politica razziale del regime in articoli ed opuscoli e aggiornò in tal senso la voce "Razza: La politica fascista della razza" nella prima appendice, pubblicata nel 1938, dell Enciclopedia Italiana.

Di orientamento nazionalista, Gayda pubblicò diversi saggi prevalentemente su argomenti economici e di politica estera.

A fine luglio del 1943, con larresto di Mussolini e la caduta del fascismo a seguito dellapprovazione dellordine del giorno Grandi da parte del Gran Consiglio, si rifugiò, insieme con Mario Appelius, nellambasciata del Giappone, e fu sostituito da Umberto Guglielmotti.

Morì nel 1944, a cinquantotto anni, in un bombardamento della capitale, mentre prendeva lezioni dinglese da una anziana signora nello studio della propria abitazione, un villino in via Guattani, nel quartiere Nomentano.

                                     

2. Opere

  • La crisi di un impero: Pagine sullAustria contemporanea, Torino, Fratelli Bocca, 1913.
  • La Jugoslavia contro lItalia: documenti e rivelazioni, seconda edizione, Roma, Edizioni del Giornale dItalia, 1941.
  • Gli Stati Uniti nella guerra mondiale, Roma, Edizioni del Giornale dItalia, 1943.
  • Gli slavi della Venezia Giulia, Milano: Ravà & c., 1915.
  • LItalia doltre confine: Le Province italiane dAustria, Torino, Fratelli Bocca, 1914.
  • I quattro anni del Terzo Reich: lautarchia in Germania, Roma, Edizioni Roma, 1938.
  • Perché lItalia è in guerra, Roma, Stab. Capriotti, 1943.
  • Costruzione dellimpero, Roma, Edizioni Roma, 1936.
  • Problemi siciliani, Roma, Edizioni del Giornale dItalia, 1937.
  • Italia, Inghilterra, Etiopia, Roma, Edizioni Sud, 1936.
  • Che cosa vuole lItalia?, seconda edizione, Roma, Edizioni del Giornale dItalia, 1940.
  • La Germania contro la Francia: Il risveglio della Germania, la Francia al bivio, lItalia e la Francia, loccupazione della Ruhr, Firenze, R. Bemporad e Figlio, 1922.
  • Il crollo russo: dallo zarismo al bolscevismo, Torino, Fratelli Bocca, 1920.
  • Italia e Inghilterra: linevitabile conflitto, Roma, Edizioni del Giornale dItalia, 1941.
  • La piccola proprietà rurale negli Stati Uniti ed in Russia, Torino, Soc. Tip. Ed. Nazionale, 1915.
  • Roosevelt a trompé son peuple: documents du bellicisme nord-americain, Roma, Tip. Novissima, 1941.

Dizionario

Traduzione
Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →