ⓘ LÉquipe, natante. LÉquipe è un monotipo da regata ideato nel 1982 dallarchitetto Marc Laurent nellambito di un concorso indetto dallomonimo quotidiano sportivo ..

                                     

ⓘ LÉquipe (natante)

LÉquipe è un monotipo da regata ideato nel 1982 dallarchitetto Marc Laurent nellambito di un concorso indetto dallomonimo quotidiano sportivo francese al fine di individuare una barca doppia governabile da ragazzi anche molto giovani.

                                     

1. Velatura e scafo

LÉquipe dispone di due vele bianche randa e fiocco o genoa e di una vela di prua Spinnaker.

La randa, nel modello iniziale di forma pressoché triangolare ma recentemente portata a quadrangolare per ottenere - a parità di altezza dalbero - una maggiore superficie velica, è dotata di tre stecche, aumentate a cinque nella attuale forma della vela.

La vela di prua può essere un fiocco o un genoa, in ogni caso non munito di stecche e provvisto invece di un riquadro di materiale trasparente che permette di verificare la presenza di eventuali barche sottovento. Sono presenti, attaccati nei punti di massima portanza della vela, dei filetti normalmente di lana che permettono di rendere molto più precisa la rotta di bolina.

Lo spinnaker, vela simmetrica issata solo nelle andature portanti e preferibilmente tendenti alla poppa, viene tenuto, quando non usato, armato ma ammainato nel tubo lancia-spi, e viene issato e mantenuto gonfio con laiuto di un tangone, montato allatto dellissata e smontato allatto dellammainata.

Lo scafo è in resina GRP un laminato in vetro impregnato di resina poliestere e tessuto Coremat caratterizzato da un buon rapporto peso-resistenza. Il materiale è distribuito in maniera variabile nelle diverse zone, a seconda della rigidità richiesta. Ulteriori rinforzi possono essere realizzati con parti in legno, in punti di maggior sforzo, come il piede dalbero, gli attacchi delle sartie, la scassa della deriva, gli attacchi delle cinghie fermapiedi e della ghinda.

In Italia esiste ai fini promozionali per i più giovani anche la categoria U12 UNDER12 dove sulla stessa imbarcazione senza modificare lattrezzatura sono previste le vele principali randa e fiocco di superficie ridotta senza utilizzare lo spinnaker.

                                     

2. Manovre e regolazioni

LÉquipe è equipaggiato con un albero a un ordine di crocette più, ovviamente, lo strallo di prua.

Sono previsti circuiti separati per le tre regolazioni canoniche della randa:

  • Cunningham: non dispone di bozzelli, ma è semplicemente un sagolino parancato che viene passato in un occhiello nel punto di mura e passa sotto alla trozza del boma, per poi andarsi a strozzare in un apposito strozzatore sullalbero. Ovviamente si può ricorrere anche a una maggiore o minore tensione sulla drizza randa per ottenere gli stessi effetti;
  • Tesa base: regolabile sia dallestremità poppiera del boma, tramite un apposito circuito passante per langolo di bugna e rimandato alla posizione del prodiere, sia dallangolo di mura - seppur con una regolabilità nulla - mediante uno stroppo legato strettamente attorno allalbero con la funzione di mantenere la mura il più possibile aderente allalbero.
  • Vang: generalmente costituito da un paranco a quattro vie;

Le sartie sono fissate allo scafo mediante lande forate, una maggiore o minore tensione delle sartie può influire sullinclinazione longitudinale dellalbero e quindi sulla propensione della barca a orzare o a poggiare.

                                     

3. Equipaggio

Limbarcazione, in quanto concepita come primo approccio alla deriva doppia per velisti alle prime armi, ottiene migliori prestazioni con equipaggi di peso modesto, tra i novanta e i cento chili totali e di età compresa tra i dodici e i quindici anni, fatto salvo il fatto che, con un maggiore livello tecnico dellequipaggio, dovrebbe calare il peso dello stesso.

Lequipaggio si compone di due membri: timoniere e prodiere. Il timoniere, come generalmente accade nel doppio, ha anche il ruolo di randista, mentre il prodiere si occupa del fiocco o genoa, a seconda di come è stata armata la barca e dello spinnaker. La barca è equipaggiata con il trapezio, che verrà utilizzato dal prodiere nel caso in cui il peso dellequipaggio, nonostante luso delle cinghie fermapiedi, non sia sufficiente a bilanciare la barca.