ⓘ Ordine del Nibbio doro. L Ordine del Nibbio dOro fu unonorificenza militare dellImpero del Giappone, fondata dallImperatore Meiji per commemorare Jinmu, il prim ..

                                     

ⓘ Ordine del Nibbio doro

L Ordine del Nibbio dOro fu unonorificenza militare dellImpero del Giappone, fondata dallImperatore Meiji per commemorare Jinmu, il primo imperatore del Giappone.

                                     

1. Storia

LOrdine del Nibbio dOro fu fondato l11 febbraio 1890 Meiji 23 in sette gradi. LOrdine era lunico ordine cavalleresco militare dellImpero del Giappone, e come tale si distingueva dagli altri ordini perché il nastro veniva indossato dalla spalla destra al fianco sinistro e la stella di I classe veniva indossata a destra, mentre quella di II classe a sinistra anche se furono poi invertite per uniformarsi agli altri ordini. Il primo a cui questOrdine fu conferito fu il capo di stato maggiore e generale dellesercito principe Arisugawa Taruhito, nel 1895. LOrdine del Nibbio dOro era considerato superiore allOrdine del Sol Levante dello stesso grado, era quindi lOrdine più importante dopo lOrdine del Crisantemo. Dopo la sconfitta del Giappone del 1945 Shōwa 20 nella guerra del pacifico e lemanazione della nuova Costituzione nel 1946, lOrdine fu abolito nel 1947.

                                     

2. Classi

LOrdine del Nibbio dOro disponeva fin dallinizio di sette classi, ed era nato come onorificenza ordinaria più alta del Giappone inferiore solo allOrdine del Crisantemo, ma in seguito il Gran Cordone con Fiori di Paulonia dellOrdine del Sol Levante fu elevato al di sopra dellOrdine del Nibbio dOro.

Mentre per tutti gli altri ordini si potevano indossare solo le insegne della classe più alta posseduta, i membri dellOrdine del Nibbio dOro potevano indossare le insegne di tutte le classi a cui appartenevano.

                                     

3. Insegne

  • La medaglia rappresentava un nibbio, messaggero del kami come descritto nel testo tradizionale giapponese Nihongi, il quale aiutò lImperatore Jinmu a sconfiggere i propri nemici in battaglia. Il nibbio dorato nella medaglia si trova posto sopra una stella smaltata di rosso con 32 braccia assente per la VI e la VII classe. Sotto il nibbio si trovano due antichi scudi samurai incrociati smaltati di blu, assieme a due spade incrociate smaltate di giallo con impugnature in argento. Il retro non presenta decorazioni. La medaglia era smaltata dalla I alla V classe con i raggi dai contorni dorati dalla I alla IV, argentati per la V mentre era in semplice argento per la VI e la VII classe completamente dorata per la VI, con il solo nibbio dorato per la VII.
  • Il nastro era verde con una striscia più piccola per lato. Si consegnava nella forma di gran cordone da portare dalla spalla sinistra al fianco destro per la I classe, come nastro da collo per la II e la III, come medaglia con rosetta per la IV e come medaglia semplice per tutte le altre classi. La medaglia era da appendere sul petto a sinistra.
  • La stella riprendeva le medesime decorazioni della medaglia, tranne per il fatto che i bracci della croce erano rossi e gialli, e veniva portata apposta sul petto a sinistra per la I classe e a destra la II classe.

Abolito nel 1947

Insegna secondaria



                                     

4. Criteri di assegnazione

LOrdine del Nibbio dOro venne concesso esclusivamente come onorificenza militare, per coraggio o capacità di comando in battaglia.

LOrdine era composto di sette classi. I soldati semplici potevano essere insigniti della VII, VI e V classe, i sottufficiali dalla VI alla IV classe, gli ufficiali inferiori dalla V alla III classe, gli ufficiali superiori dalla IV alla II classe e i generali dalla III alla I classe.

Durante tutta la sua storia sono state conferite 1 067 942 medaglie dellOrdine, molte delle quali di VI e VII classe. Nella I classe si contano unicamente 41 decorazioni e 201 nella II.

La concessione delle onorificenze è stata così ripartita:

  • Incidente di Mukden: circa 9 000
  • Prima guerra mondiale: circa 3 000
  • Guerra del Pacifico: circa 630 000
  • Prima guerra sino-giapponese: circa 2 000
  • Seconda guerra sino-giapponese: circa 190 000
  • Guerra Russo-Giapponese: circa 109 000

Gli insigniti dellonorificenza ricevevano annualmente un vitalizio, fissato nel 1916 e rimasto successivamente immutato, che aveva valore a vita ed era concesso sino ad un anno dopo la morte dellinsignito alla famiglia. Se linsignito moriva prima che fossero trascorsi cinque anni dalla sua decorazione, la famiglia continuava ad ogni modo a percepire lo stipendio sino allo scadere dei cinque anni minimi:

  • 6ª classe: 250 yen
  • 2ª classe: 1 000 yen
  • 7ª classe: 120 yen
  • 5ª classe: 450 yen
  • 1ª classe: 3 500 yen
  • 4ª classe: 500 yen
  • 3ª classe: 700 yen

LOrdine poteva essere concesso "ad personam" oppure per corpi desercito nel caso di particolari distinzioni di gruppo.

Come gli altri ordini giapponesi, lOrdine del Nibbio dOro poteva essere conferito postumo.

                                     

5.1. Insigniti notabili Esercito Imperiale Giapponese

  • Shunroku Hata 1879–1962.
  • Nogi Maresuke 1849–1912.
  • Oku Yasukata 1847–1930.
  • Ōyama Iwao 1842–1916.
  • Hajime Sugiyama 1880–1945.
  • Terauchi Masatake 1852–1919.
  • Kodama Gentarō 1852–1906.
  • Nozu Michitsura 1840–1908.
  • Shigeru Honjō 1876–1945.
  • Kuroki Tamemoto 1844–1923.
  • Hisaichi Terauchi 1879–1946.
  • Tomoyuki Yamashita 1885–1946.
  • Hasegawa Yoshimichi 1850–1924.
  • Yamagata Aritomo 1838–1922.
  • Iwane Matsui 1878–1948.
  • Kawamura Kageaki 1850–1926.
  • Toshizō Nishio 1881–1960.
  • Yasuji Okamura 1884–1966.
  • Nobuyoshi Muto 1868–1933.
                                     

5.2. Insigniti notabili Marina Imperiale Giapponese

  • Koshirō Oikawa 1883–1958.
  • Yamamoto Gonnohyōe 1852–1933.
  • Masafumi Arima 1895–1944.
  • Mineichi Kōga 1885–1944.
  • Kamimura Hikonojō 1849–1916.
  • Isoroku Yamamoto 1884–1943.
  • Chūichi Nagumo 1887–1944.
  • Ijūin Goro 1852–1921
  • Tamon Yamaguchi 1892–1942
  • Itō Sukeyuki 1843–1914
  • Tōgō Heihachirō 1848–1934.
  • Mitsumasa Yonai 1880–1948
  • Kantarō Suzuki 1868–1948
  • Kataoka Shichirō 1854–1920.


                                     

5.3. Insigniti notabili Esercito Imperiale Giapponese

  • Umezawa Michiharu 1853–1924.
  • Hayao Tada 1882–1948
  • Jun Ushiroku 1884–1973.
  • Sadao Araki 1877–1966.

Dizionario

Traduzione
Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →