★ Walter Chiari - conduttori televisivi tedeschi ..

                                     

★ Walter Chiari

Walter Chiari, pseudonimo di Walter Michele Armando Annichiarico, è stato un attore, comico e conduttore televisivo italiano.

Attore di teatro, cinema e televisione, è stato uno dei più famosi comici dello spettacolo in italia e uno dei membri di spicco della commedia con Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman, Marcello Mastroianni e Nino Manfredi.

Egli è il padre di presentatore televisivo Simon Annicchiarico, frutto dellunione con le stelle, come Alida Chelli, 1943-2012.

                                     

1.1. Biografia. Origini e i giovani. (Origins and youth)

Nato in una famiglia con radici nella regione, con il padre Carmelo Annicchiarico, sergente di Polizia originario di Grottaglie, e la madre Vincenza insegnante di tedesco presso la scuola elementare della città di Andria, ha trascorso linfanzia con la famiglia, prima a Verona e poi, quando aveva tre anni, a Milano. Il suo primo lavoro è stato come un impiegato del magazzino allIsotta Fraschini, a quel tempo ha iniziato a praticare la boxe, diventando campione lombardo della categoria dei pesi leggeri nel 1939, fu anche un abile giocatore di tennis e campione lombardo anche nel gioco delle bocce, uno sport che ha poi abbandonato per le fratture alle mani, causate da boxe, ha praticato nuoto a livello agonistico, vincendo il campionato promosso dalla GIL nei 100 metri stile libero.

Abbandonati gli studi, trovare un lavoro in unazienda come radiotecnico, ma è stato immediatamente licenziato per aver distrutto tre valvole, nel tentativo di riparare lapparecchio. Egli è stato impiegato in una banca, ma di nuovo licenziato quando è stato scoperto da un suo superiore, pur imitando Adolf Hitler in piedi sulla scrivania, chiamato capo ufficio e ha chiesto di ripetere lo schizzo in sua presenza, era lo stesso di prima applaudito, e, pertanto, respinto e invitato a perseguire una carriera teatrale, dice che laccount il film-documentario "Storia di un italiano", realizzato con Tatti Sanguineti. Passò quindi a svolgere la professione di giornalista, ma anche non è riuscito in questo campo, per cui si mise a fare il caricaturista. Deciso a questo punto, per riprendere i suoi studi, conseguendo il diploma di maturità scientifica. Mentre stava per iscriversi alluniversità, con larmistizio l 8 settembre 1943, è stato evacuato da Milano a Andria, insieme a sua madre e suo fratello maggiore, a seguito dei bombardamenti. Cè rimasto solo per un paio di mesi e poi è tornato a Milano per evitare di stare lontano dal padre.

Ha servito poi nella Xª Flottiglia MAS, è stato poi arruolati nella Wehrmacht circostanze emerse solo dopo la sua morte, collaborando al suo settimanale, lOrizzonte, come lautore di vignette umoristiche. Con Ugo Tognazzi, ha anche condotto programmi, dai microfoni di Radio Jack stazione di milano, le truppe della RSI. In una sera di gennaio del 1944 fu con gli amici al teatro Olimpia di Milano, durante un concorso per dilettanti, e fu gettato sul palco dai suoi compagni di squadra e, una volta davanti ad un pubblico, non era in grado di eseguire con due "numeri" che con gli amici sono sempre stati un successo: la limitazione di Hitler e la gag del balbuziente che cerca di ordinare una granita in un bar, numeri che lo ha reso molto popolare e ricordato, negli anni, il comune di milano Corbetta, dove Chiara, rimase qualche tempo, come sfollato, il pubblico apprezzò le prestazioni da applaudire calorosamente.

                                     

1.2. Biografia. Linizio del post-dopoguerra e gli anni cinquanta e sessanta. (The beginning of the post-war period and the fifties and the sixties)

Dopo la Liberazione fu prigioniero nel campo di Coltano, vicino a Pisa. Nel 1946, ha ottenuto il suo primo grande in teatro grazie a Marisa Maresca, che ha inserito nello spettacolo Se ti bacia Lola. Da qui ha inizio una lunga carriera nel teatro di rivista, dove, oltre alla bella presenza è stata notata per la capacità innata dimprovvisazione. Hanno partecipato alla mostra di Simpatia 1947, Allegro 1948 e Burlesque 1949 e nel 1950, è diventato il primo attore Guido con Miriam Glori, nel 1951, in un Sogno, di un Walter e, nel 1952, Tutto fa Broadway. È indicato anche come autore di testi nelle recite successive contro corrente del 1953, il Metz, Marchesi e Chiaro, e Saltimbanchi 1954 di Luce, Silva e luniversità di basilea.

Allo stesso tempo ha fatto il suo debutto nel 1946 nel cinema con la Vanità, doppiato da Gualtiero De Angelis, e ha vinto il Nastro dargento, e poi ruoli in film-commedia Totò al giro ditalia 1948 e I cadetti di Guascogna al 1950. Nel 1951 Luchino Visconti offerto il ruolo del giovane furfante e donnaiolo, in una Bella e continua nel teatro, sia nella commedia musicale in coppia con Delia Scala nel 1956, con la Buonanotte Bettina, e, nel 1958, con Il gufo e la gattina, e nel 1960, con Sandra Mondaini, Ave Ninchi, Alberto Bonucci, con Un mandarino per Teo, tutti di Garinei e Giovannini, ma anche in teatro, recitando nel 1965 con Gianrico Tedeschi nella commedia Luv, Murray Schisgal, e, nel 1966, con Renato Rascel La strana coppia di Neil Simon, così come nel cinema di genere, prendendo parte, tra gli altri, il film del filone comico-giustizia Un giorno in tribunale 1953, è Accaduto presso la stazione di polizia nel 1954, è Successo al penitenziario (1955).

In televisione ha fatto numerosi disegni tratti dai suoi diari, la più famosa delle quali è quella del Sarchiapone, trasmesso per la prima volta nel 1958, durante il programma televisivo la strada per Il successo con Carlo Campanini, il suo fedele "spalla", ha partecipato come ospite fisso di molte trasmissioni: a tutti Studio Uno, con la regia di Antonello falqui.

Oltre che come attore, divenuto famoso, finendo sulle prime pagine dei tabloid per le storie damore con donne famose come lElsa Martinelli, Lucia Bosè, con il quale ha avuto un lungo fidanzamento con la principessa Maria Gabriella di Savoia, con la cantante Mina e viene descritto dalla stampa come un instancabile donnaiolo. Nel 1957 venne ingaggiato per girare La capannina, una produzione statunitense, girato a Cinecittà, qui ha incontrato Ava Gardner, con la quale ha iniziato un chiacchierato flirt, di finire nella cronaca mondana di riviste straniere, e grazie a questa pubblicità per ottenere un concerto a Broadway, dove, nel 1961, ha giocato più di un centinaio di repliche del musical La Vita Gay, preso da Schnitzler. Come risultato, tuttavia, di una parodia di suo marito, Walter della casa costruita alla fine di una cena, la Gardner si alzò con rabbia dalla tabella, piantandolo in asso, e andò direttamente per laeroporto, da dove ha preso un aereo per gli Stati Uniti.

In unintervista ha detto che aveva più di una segreta passione: diventare uno scrittore del tipo John Dos Passos, o Ernest Hemingway, e di fare grandi viaggi negli sconfinati mari del sud.

Dotato di grandi capacità parodistiche, oratore instancabile era allora uno dei migliori attori alle prese con il monologo, negli anni sessanta, Walter Chiari fu finalmente in televisione, il mezzo più congeniale per la sua comicità, tanto da diventare in pochi anni, il più noto e apprezzato comico televisivo italiano, con la sua voce un po rauca e a gesticolare, a scatti, e ha combinato una straordinaria commedia di fisica e mimica di un discorso scioltissimo, a volte anche ricercati e ben parlato, che gli ha permesso di prolungare a piacere qualsiasi schizzo, trasformando ogni storia semplice in un divertente monologo. Celebre, in questo senso lo schizzo come quelli del sottomarino, dove il Capitano dà gli ultimi consigli, prima di affondare, un terrorizzato equipaggio, o contadinotto fifone, che va per la prima volta a Milano per guardare una partita di calcio nel grande stadio di San Siro mostra in STUDIO, UNO, RAI - la 9.3.1963.

Nel cinema, ha suonato in alcuni ruoli che sono degni di nota: La riunione 1962 Damiano Damiani è un grande ragazzo, un po arrogante, che mette insieme un gruppo di vecchi amici per una serata di evasione, e si conclude con riflessioni amare, Il giovedì 1963 Dino Risi, è un uomo profondamente immaturo, e alle prese con la sua improbabile ruolo di un padre divorziato. Nel 1966 fu notevole per due interpretazioni molto diverse: quella di balbettare Silenzio in Falstaff, firmato da Orson Welles, e Sandro, il cinico giornalista nel film, me me. e altri, diretto da Alessandro Blasetti, conduce unindagine sullegoismo che lo spinge a riflettere sulla propria vita.

Nel 1966, è stato scelto come attore protagonista per il film australiano Sono gente strana. Il regista Michael Powell voluto da Walter Chiari a interpretare Nino Culotta, un giornalista italiano che è emigrato a Sydney, che, pur conoscendo bene la lingua inglese, è la difficoltà di adattamento alla particolare slang australiano e costumi del luogo. Grazie alla grande esperienza del teatro e del cinema, e questa conoscenza della lingua inglese, in modo Chiaro è stato il protagonista del successo di una prova di interpretazione, riscuotendo un enorme successo di pubblico e di critica. Durante le riprese del film, ha incontrato Alida Chelli, e inizia con lei un lungo e travagliato rapporto che è stato il protagonista delle copertine dei settimanali. I due si sposarono nel 1969: mentre Alida era impegnato nelle riprese della fiction televisiva, Giocando a golf una mattina, ha ricevuto una telefonata da Sydney da Walter, che, nella città australiana stava girando il film Spremere un Fiore, e che il detto "mi sono vestito come un frate di fronte a una fontana, se si accetta di sposare me, ci butto in!". Due giorni dopo il matrimonio è stato celebrato in una chiesa a Sydney. I due hanno divorziato nel 1972, dopo aver avuto un figlio, Simone.

Nel 1968, ha guidato una delle più riuscite edizioni tv Canzonissima, in trio con Mina e Paolo Panelli. Nel 1969, tuttavia, è stato il protagonista, insieme a sua moglie Alida Chelli, di colore giallo-rosa Geminus, sceneggiato televisivo in sei puntate per la regia di Luciano Emmer. Tuttavia, la sua abitudine di andare in monologhi in televisione per decine di minuti, non rispettando i tempi e "sforando" per le pianificazioni di trasmissioni, ha affermato che non pochi problemi alla RAI.

                                     

1.3. Biografia. Gli anni settanta e ottanta. (The seventies and eighties)

Il 20 maggio 1970, mentre era sulla sua strada per la stazione radio della RAI, per registrare una puntata del programma Speciale per voi, è stato arrestato con ldestinati al consumo e il traffico di cocaina, restò in carcere per 70 giorni tra maggio e agosto del 1970 e lanno seguente fu provato, di essere assolto dallaccusa di traffico di droga e condannato a libertà vigilata per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale. Nel 1973 ha partecipato al musical show Appuntamento insieme con Ornella Vanoni. Emarginato dalla RAI e ignorato dai produttori teatro, venne inaspettatamente offerto lopportunità di tornare alla ribalta nellestate del 1974 da Paolo Pillitteri, allora giovane assessore alla Cultura del Comune di Milano, che si è offerta di partecipare a una serata come parte della serie di spettacoli, Vacanze in Milano, sponsorizzato accordo amministrativo a milano. Ancora nel 1974, per leditore SIPIEL Milano, ha pubblicato un libro, Quando si verifica la luna Walterchiari, che egli stesso sulla copertina chiamato "semiromanzo quasibiografico".

Ha suonato in questo periodo alcuni dei film minori e il led indica la luce in televisione privata. Tra il 1977 e il 1978 ha portato A mezzanotte va. sul Tele Alto Milanese, e Walter Chiari, la sera sullemittente pavese Tele Monte Penice e dopo Ciao, come stai? nel 1980 e il mid-day gioco nel 1986 su Antenna 3 Lombardia, questultimo, insieme con la giovane Patrizia Caselli, con il quale, già dal 1979 è stata una coppia anche nella vita. A Genova nel 1975, durante lo spettacolo, la Luce della luna, pronunciò una linea che sembrava "Quando fu appeso per i piedi a Piazzale Loreto, dalle tasche di Mussolini è caduto nemmeno un centesimo. Se i nuovi governanti ditalia aveva subito la stessa sorte, chissà cosa sarebbe venuto fuori dalle tasche di questi signori!", causando dissenso e la controversia tra il pubblico, al punto che le successive repliche dello spettacolo sono stati disturbati da picchetti di protesta allingresso del teatro, la stampa non tardano a manifestare per Cancellare tutta la sua delusione per la battuta.

Il 24 giugno del 1978, è stato protagonista nella prima parte della mostra, che ha segnato lattesissimo ritorno alle scene di Mina presso il teatro-tenda Bussoladomani, in Versilia. Nello stesso anno torna al teatro, leggero, con la commedia di Paolo, Mosca Avete mai provato lacqua calda? in cui ha avuto come partner Ivana Monti. Nel 1982, sempre con le Montagne, e ha riportato in scena il gufo e la gattina, curandone anche la regia teatrale.

Tra il 1979 e il 1981, sono i suoi ultimi investimenti sono importanti RAI, dove, assistito da Augusto Martelli, che ha condotto la trasmissione di Una valigia tutta blu. Nello stesso anno, il 7 dicembre, è stato insignito dal sindaco di Milano, Carlo Tognoli, la civica benemerenza della città. Nel 1981 ha fatto parte del cast della seconda edizione del programma Fantastico.

Nellestate del 1985, è stato incaricato con il cantautore Franco Califano dalla camorra, pentito Giovanni Melluso stesso accusatore di Enzo Tortora di aver trattato lacquisto dei relativi lotti di droga, ma è stato prosciolto in istruttoria. Solo nel 1986 fu riabilitato dal mondo dello spettacolo grazie al teatro di prosa, per il quale è tornato, giocando il personaggio dellavvocato Lattes in un adattamento di amici di Arnold Wesker, e nel programma tv di RAI in sette episodi la Storia di un altro italiano, biografia, diretto da Tatti Sanguineti. Nel 1986, come parte delle celebrazioni per Firenze, la capitale europea della cultura, le riprese e la collaborazione con lamico Renato Rascel, con cui ha giocato il finale di partita di Samuel Beckett, per la regia di Giuseppe Di Leva. Nel 1987, Ugo Gregoretti, direttore del Teatro Stabile di Torino, e lo ha chiamato ad interpretare Il critico Richard Sheridan, e tra il 1988 e il 1989 Six heures au plus tard da Marc Terrier, in cui ha giocato insieme con Ruggero Cara.



                                     

1.4. Biografia. Ultimi anni e la morte. (Last years and death)

Allinizio degli anni 1990, Chiaro e illustrato Il gufo e la gattina, questa volta con Lory Del Santo. Torna al cinema, con il film Romance di Massimo Mazzucco, per il quale è stato nominato per la Coppa Volpi come miglior attore al festival del Cinema di Venezia, ha avuto il ruolo di Tonio, nei Promessi sposi di Nocita, e ha recitato nel suo ultimo film, Tracce di vita amorosa. Lultima trasmissione televisiva a cui ha partecipato è stato, come ospite, a pranzo con Wilma, su Telemontecarlo, con Wilma De Angelis, la puntata, registrata il 18 dicembre 1991, sarebbe dovuta andare in onda il 25 dicembre successivo, ma non è mai stato trasmesso, pertanto, la sua ultima apparizione in tv dellepoca, era una domenica, la televisione italiana trasmissione condotta da Paolo Bonolis, 10 novembre 1991, gmbh è diventato il protagonista di una gag con linquilino, dove, come la trasmissione ha chiuso, con la solita crediti, Chiaro è stato quello di smettere di parlare, e a nulla valsero i tentativi di Cooper per interrompere il suo discorso, il bavaglio è stato detto dallo stesso Bonolis, in occasione delledizione estiva di Cortina InConTra 2011, dove è stato fatto per vedere il video con gli ultimi tre minuti della trasmissione, tra le risate del pubblico, dello stesso, di David e di conduttore dellevento, Marino Bartoletti.

Negli ultimi anni, lattore ha goduto di buona salute, tuttavia, ha avuto spesso il cuore un po stanco, e già nel 1988, è stato ricoverato per una lieve ischemia miocardica, che, tuttavia, è stato risolto in pochi giorni. Chiara ha anche subito due piccoli interventi chirurgici per unernia inguinale, nel gennaio del 1990 e linizio di dicembre del 1991, e sempre dimesso pochi giorni dopo. Il 18 dicembre 1991, e Chiaro, che si sono sottoposti a un check-up medico a Pavia, che ha dichiarato lui in buona salute. La sera del 19 dicembre, si recò al Teatro di Porta Romana a vedere lo spettacolo del suo amico e collega, Gino Bramieri, e poi continuare la serata con una cena con limpresario teatrale Gratuito Zibelli, suo amico da oltre ventanni, ma io non lo vedo arrivare.

Secondo il custode del residence dove di solito viveva da sola dopo la separazione da Patrizia Caselli, in una piccola stanza presso lhotel Siloe via Cesari del quartiere Niguarda, periferia di Milano, Chiara, è tornato a l1 e circa 30 di notte, apparentemente sani, e chiedendo lallarme per lindomani. Tuttavia, la mattina del 20 dicembre, non riceve, né le risposte dellappartamento, né risposte insistenti telefonate ad amici e parenti, a mezzogiorno abbiamo deciso di andare e venire nella stanza, dove è stato scoperto lattore, morto, ancora vestito della sera prima, seduto in poltrona davanti alla televisione. La causa della morte è stata indicata come linfarto del miocardio e sembra, tuttavia, senza sofferenza. È stata eseguita unautopsia e quindi organizzato in fretta per il funerale, che si è svolta lunedì 21 dicembre 1991, presso la Chiesa di San Pietro in Sala, vicino al Teatro Nazionale, dove lattore spesso eseguita spesso recitato in Milano, e ha visto la partecipazione di oltre tremila persone. La sua tomba fu posta nel Civico Mausoleo Palanti presso il cimitero monumentale di Milano.

Nonostante la causa della morte è certa, lautopsia, e nonostante il parere contrario dei parenti, nel 1995, ha ordinato la riesumazione del cadavere per un analisi tossicologiche, più in profondità, a causa di unindagine e di un carico di Pierantonio Myers, ex fisioterapista dellattore, indagato per droga trattamenti non autorizzati da una clinica di Bergamo, dove Chiara era consuetudine andare. Nel 1996, la magistratura, archiviato il caso, facendo così cadere inteso omicidio colposo per il massaggiatore.

Dopo la morte, lattore è stato relativamente dimenticato dai media, basti dire che, nel 2001, è stato ricordato solo in un breve passaggio sulla RAI. La sua memoria è stata portata avanti dal figlio Simone, quando, nel 2011, è stato istituito il Premio "Walter Chiari - Il Sarchiapone", dedicato ai giovani comici emergenti, e nel 2012 è stato prodotto il film per la TV Walter Chiari - Fino allultima risata, ripercorre le tappe della vita dellartista. Essi sono stati assegnati a lui alcune strade in italia, a Milano, un piccolo parco nei pressi di via Cerkovo.

                                     

2. Filmografia. (Filmography)

  • Cinque furbastri, un furbacchione Come ti rapisco il pupo, regia di Lucio De Caro 1976.
  • Falstaff diretto da Orson Welles 1965.
  • Viene in soccorso), diretto da Mario Mattoli, 1951.
  • Mio zio Giacinto, regia di Ladislao Vajda 1956.
  • Egli fu uno di quelli. sì! sì!, diretto da Metz e Marchesi 1951.
  • Ischia operazione amore, regia di Marino Girolami 1966.
  • Totò al Giro ditalia, diretto da Mario Mattoli 1948.
  • O. K. Nerone, regia di Mario Soldati 1951.
  • Nanà, regia di Christian-Jaque 1955.
  • Io sono un sentimentale, regia di John Berry, 1955.
  • Sono tornato a fiorire le rose, regia di Vittorio Sindoni 1975.
  • Festa di maggio, diretto da Luis Saslavsky 1958.
  • Donatella, diretto da Mario Monicelli 1956.
  • Follie destate, regia di Carlo Infascelli e Edoardo Anton 1963.
  • Mariti a congresso, diretto da Luigi Filippo DAmico 1961.
  • No, non è per gelosia, un episodio di Tre sotto il lenzuolo, regia di Domenico Paolella 1979.
  • Tracce di vita amorosa, diretto da Peter Del Monte 1990.
  • Abbiamo vinto!, diretto da Robert Adolf Stemmle 1951.
  • Viva il cinema!, per la regia di Enzo Trapani 1953.
  • Spremere un Fiore, diretto da Marc Daniels 1970.
  • Era lei che lo voleva, diretto da Marino Girolami e Giorgio Simonelli, 1953.
  • Bellezze sulla spiaggia, diretto da Romolo Girolami 1961.
  • Ridendo e scherzando, con la regia di Marco Aleandri 1978.
  • Walter e i suoi cugini, diretto da Marino Girolami 1961.
  • Belli e brutti ridono tutti, per la regia di Domenico Paolella 1979.
  • Lamico del giaguaro, per la regia di Giuseppe Bennati 1959.
  • Il giorno più corto, regia di Sergio Corbucci 1963.
  • Quei temerari sulle loro pazze, selvatico, scalcinate carriole, diretto da Ken Annakin 1969.
  • Un giorno in tribunale, diretto da Steno 1953.
  • Amore a prima vista, per la regia di Franco Rossi (1958.
  • Quel fantasma di mio marito, regia di Camillo Mastrocinque 1950.
  • Romanticismo, per la regia di Massimo Mazzucco 1986.
  • Vendetta. sarda, diretto da Mario Mattoli, 1952.
  • 5 poveri in automobile, diretto da Mario Mattoli, 1952.
  • La banca di Monate, regia di Francesco Massaro 1976.
  • I gemelli del Texas, regia di Steno 1964.
  • Amore mio, non farmi del male, regia di Vittorio Sindoni 1974.
  • Ferragosto in bikini, diretto da Marino Girolami 1960.
  • Due prostitute a Pigalle, diretto da László Szabó 1975.
  • Così va il gatto al lardo., diretto da Marco Aleandri 1978.
  • Vanità, per la regia di Giorgio Pàstina 1947.
  • Se mi permettete, parliamo di donne, diretto da Ettore Scola 1964.
  • Här kommer bärsärkarna, diretto da Arne Mattsson 1965.
  • Moglie e buoi, regia di Leonardo De Mitri 1956.
  • Vacanze in Argentina, con la regia di Guido Leoni 1960.
  • Parque de Madrid, diretto da Enrique Cahen Salaberry 1959.
  • Il sogno di Zorro, regia di Mario Soldati (1952.
  • Siamo a milano, con la regia di Mario Landi, 1954.
  • Un dollaro di fifa, per la regia di Giorgio Simonelli 1960.
  • Lamore italiano, diretto da Steno 1966.
  • Colpo grosso, ma non troppo, diretto da Gérard Oury 1965.
  • Capriccio italiano - episodio "La gelosia", diretto da Mauro Bolognini 1968.
  • Due nativi di giulio Cesare, per la regia di Paolo Bianchini 1965.
  • I maniaci, regia di Lucio Fulci, 1964.
  • Lui, lei e il nonno, diretto da Anton Giulio Majano, 1959.
  • Viva la rivista!, per la regia di Enzo Trapani 1953.
  • La donna degli altri è sempre più bella, regia di Marino Girolami 1963.
  • I cadetti di Guascogna), diretto da Mario Mattoli, 1950.
  • Avanzi di galera, diretto da Vittorio Cottafavi 1954.
  • Giovedì, regia di Dino Risi 1964.
  • Lo sai che i papaveri, diretto da Metz e Marchesi 1952.
  • La riunione, diretto da Damiano Damiani, 1963.
  • Joe Valachi - I segreti di cosa Nostra, regia di Terence Young 1972.
  • Obiettivo ragazze, regia di Mario Mattoli, 1963.
  • Che tempi!, diretto da Giorgio Bianchi 1948.
  • Le sorprese dellamore, regia di Luigi Comencini 1959.
  • Copacabana Palace, diretto da Steno 1962.
  • Le tardone, diretto da Marino Girolami 1964.
  • Linafferrabile 12), diretto da Mario Mattoli, 1950.
  • Me me. e gli altri, per la regia di Alessandro Blasetti 1966.
  • Made in Italy, diretto da Nanni Loy nel 1965.
  • I baccanali di Tiberio, per la regia di Giorgio Simonelli 1960.
  • Bellissima, diretto da Luchino Visconti, 1951.
  • Mi piace, per la regia di Giorgio Bianchi 1955.
  • Marsina stretta, episodio di Questa è la vita, regia di Aldo Fabrizi 1954.
  • Cinema daltri tempi, diretto da Steno 1953.
  • Il signore, per la regia di Sergio Corbucci 1963.
  • Il rosso e il nero, per la regia di Domenico Paolella 1954.
  • La coppia più bella del mondo, regia di Camillo Mastrocinque 1967.
  • La ragazza sotto il lenzuolo), diretto da Marino Girolami 1961.
  • È accaduto nella prigione, per la regia di Giorgio Bianchi 1955.
  • Bonjour tristesse, diretto da Otto Preminger nel 1958.
  • Due contro tutti, regia di Antonio Momplet 1962.
  • Il motorizzato, regia di Camillo Mastrocinque 1962.
  • Solo noi due, regia di Marino Girolami 1952.
  • Gli eroi del West, regia di Steno 1963.
  • Il padrone del vapore, diretto da Mario Mattoli, 1951.
  • La capannina, diretto da Mark Robson, 1957.
  • Un mandarino per Teo), diretto da Mario Mattoli 1960.
  • Per amore di Cesarina, regia di Vittorio Sindoni 1976.
  • Sono gente strana, Theyre Una Strana Folla, diretto da Michael Powell 1966.
  • Risate italiano, registi vari 1964.
  • È lamor che mi rovina, diretto da Mario Soldati 1951.
  • Caccia al marito, diretto da Marino Girolami 1960.
  • Gli zitelloni, per la regia di Giorgio Bianchi 1958.
  • E accaduto presso la stazione di polizia, diretto da Giorgio Simonelli 1954.
  • Grande varietà, regia di Domenico Paolella 1954.
  • Vacanza damore, diretto da Jean-Paul Le Chanois 1955.
  • Lora della verità Minuto La de vérité), diretto da Jean Delannoy 1952.
  • Il capitano Cosmos, diretto da Carlo Carlei 1991.
  • Sadik, un episodio di Thriller, diretto da Gian Luigi Polidoro 1965.
  • La moglie di mio marito, regia di Tony Romano, 1961.
  • Il motorizzato, diretto da Marino Girolami 1963.
  • Kafka la colonia penale, diretto da Giuliano Betti 1988.
  • I magnifici tre, diretto da Giorgio Simonelli 1961.
  • Gli uomini, che mascalzoni!, regia di Glauco Pellegrini 1953.
  • La ragazza di piazza San Pietro, per la regia di Piero Costa, 1958.
  • Passi furtivi in una notte boia, con la regia di Vincenzo Rigo (1976.
  • Impostori, diretto da Lucio Fulci 1963.
  • La bidonata, diretto da Luciano Ercoli 1977.
  • Sacerdote per il potere, episodio Guidare bene. chi ride ultimo, diretto da Walter Chiari 1977.
  • Femmine di lusso, per la regia di Giorgio Bianchi 1960.
  • Lattico, diretto da Gianni Puccini 1962.
  • Il Jazz non fa il monaco, epis. degli italiani, le donne, regia di Marino Girolami nel 1962.
                                     

2.1. Filmografia. Documentari

  • D-Day - noi italiani, ceravamo - allinterno del racconto di Walter Chiari e la sua partecipazione alla lotta.


                                     

3. Discografia parziale. (Discography partial)

Album

  • 1973 - In compagnia di Walter Chiari 2.
  • 1973 - In compagnia di Walter Chiari 1.
  • 1974 - In compagnia di Walter Chiari 3.
  • Il teatrino di Walter Chiari vol. 1.
  • 1978 - Walter più.
                                     

4. Premi e riconoscimenti. (Prizes and awards)

  • 1986 - Premio Pasinetti per il miglior attore-43a Mostra internazionale darte cinematografica di Venezia Romanticismo.
  • Il comune di Andria ha dedicato un viale alberato, proprio nella zona dove vivevano alcuni dei suoi parenti materni.
  • Nel 2012, la Casanova Multimedia prodotta per conto di Rai Fiction è una miniserie televisiva in due puntate, in onda su Rai 1 in prima serata domenica 26 e lunedì 27 febbraio, dedicato alla vita e la carriera di Walter Chiari dal titolo di Walter Chiari - Fino allultima risata. Per interpretare il celebre comico italiano lattore Alessio Boni, mentre la regia è stata affidata a Enzo Monteleone.
  • Il cantautore Flavio Giurato, fratello del più noto Luca, dedicata a Walter Chiari una canzone dellalbum, Il subacqueo.
  • Chiaro e famoso Sarchiapone è dedicato alla competizione che si svolge ogni anno a Cervia, italia in estate, aperto ai giovani comici emergenti. Dal 2006, il premio è rappresentato dalla "Sarchiapone", ceramica di plasticamente da Francesco Annicchiarico e incisa da Stefano Monteforte entrambi gli artisti in Grottaglie e sarà il simbolo di successive edizioni.
  • 1947 - Nastro per il miglior attore in una Vanità.
  • Dopo la morte dellattore, il comune di Grottaglie, dedicato a Chiara una strada, e celebrata in diversi eventi e incontri in sua memoria, a cui hanno partecipato anche suo figlio Simon. Levento è stato il tema del documentario, Il complesso di Walter per la regia di Alfredo Traversa e pubblicato nel 2006.
  • Il film del 1996 di Pupi Avati, il Festival è ispirato da Luce e la sua incapacità di vincere il premio come miglior attore al festival del Cinema di Venezia, tra le altre cose, lattore che "soffiava" la vittoria di Walter Chiari, Carlo Delle Piane con un film di Avati, Regalo di Natale.

Anche gli utenti hanno cercato:

Chiari, Walter, walter, chiari, Walter Chiari, walter chiari figli, alida chelli, walter chiari altezza, walter chiari moglie, vita, walter chiari film, privata, figli, alida, chelli, altezza, causa, morte, quando, morto, moglie, film, walter chiari causa morte, quando e morto walter chiari, walter chiari vita privata, walter chiari, conduttori televisivi tedeschi. walter chiari,

Dizionario

Traduzione

Quando e morto walter chiari.

Walter Chiari. Un animale da palcoscenico. Ediz. italiana e inglese. 1 16 dei 155 risultati in Walter Chiari. Walter chiari altezza. Biografia di Walter Chiari Biografieonline. Walter Chiari Nome: Walter Annichiarico Altri nomi: W. Chiari Data nascita: 8 Marzo 1924 Pesci, Verona Italia Data morte: 20 Dicembre 1991 67 anni, Milano.


Walter chiari moglie.

Speciale Walter Chiari Rai Radio Techete RaiPlay Radio. Acquista larticolo Walter Chiari The Album ad un prezzo imbattibile. Consulta tutte le offerte in Musica Varia, scopri altri prodotti HALIDON. Walter chiari figli. Walter Chiari Archivi Rai TecheRai Teche. Walter Chiari fu un grande amico di Cervia, per tanti anni ne fece la sua seconda dimora grazie anche allamicizia con Bruno Guidazzi Zimbo, che dopo la sua.


Alida chelli.

Walter Chiari MYmovies. Hotel Residence Siloe: Walter Chiari Guarda 55 recensioni imparziali, 77 foto di viaggiatori, e fantastiche offerte per Hotel Residence Siloe su Tripadvisor. 40 idee su Walter chiari attori, cinema, classic hollywood Pinterest. Walter Chiari. ATLETICA 3V 01 12 1975. Informazioni sul tesseramento aggiornate al 2020. Condividi con. Seguici su: Risultati Primati Storico. MARATONINA. Walter chiari Co owner Trocadero Beach Restaurant & lounge Bar. È stato uno dei più grandi attori della commedia italiana: Walter Chiari ha avuto una vita intensa, non priva di qualche ombra. Ecco cosa. Parco Walter Chiari, il Municipio 9 segnala degrado e insicurezza. Ava Gardner e Walter Chiari. Legati da un sentimento sincero e gelosamente custodito, nonostante i paparazzi, sono stati la coppia it degli.





Il Teatro comunale sarà intitolato a Walter Chiari Turismo.

Il teatro Walter Chiari di Cervia riparte con cautela, rispettando il protocollo anticovid, e riducendo della metà i 226 posti a. Valeria Fabrizi e lamante Walter Chiari: Un rapporto particolare. Walter Chiari Fino allultima risata. 2012 Italia. Riproduci Ep 1. Il racconto della vita del popolare attore fin dagli inizi quando, operaio alla Isotta Fraschini,. Simone Annicchiarico, chi è e cosa fa il figlio di Walter Chiari DiLei. Era il 1986 quando Luca Barbareschi, durante la lavorazione del film Romance di Massimo Mazzucco, promise a Walter Chiari che, prima o poi, avrebbe.


Walter Chiari, 24 anni fa la morte.

Info su Walter Chiari biografia filmografia discografia video foto citazioni curiosità frasi celebri news carriera di Walter Annicchiarico vero nome. Parco Walter Chiari Comune di Milano. Il Municipio 9 denuncia il degrado del Parco Walter Chiari di via Cascina dei Prati e chiede alla Giunta comunale di intervenire. In una mozione. Walter Chiari biografia Coming Soon. Hai cercato walter chiari. stampa. Trova il numero di telefono e lindirizzo di walter chiari con PagineBianche! Lelenco telefonico italiano sempre aggiornato con.


WALTER CHIARI – Teatro Eliseo.

Scopri le ultime uscite e tutti gli altri libri scritti da Walter Chiari. WALTER CHIARI Il Messaggero. ALTAMURA Quella volta di Walter Chiari ad Altamura. Nel 1976 il grande attore e popolarissimo comico girò nelle campagne alcune scene. Omaggio a Walter Chiari – Teatro Dal Verme. Doti di conduzione nella rubrica Luomo per me, in cui dava vita a brillanti duetti con ospiti di grido. In questa puntata Mina si esibisce con Walter Chiari. mina.


Tag Walter Chiari Varagine Archivio Storico Fotografico sulla Città.

Nato a Roma l8 agosto di 50 anni fa è un figlio darte, infatti i genitori erano gli attori Walter Chiari e Alida Chelli, ma non solo perché anche il. Scene dal set del film La Dolce vita: Anita Ekberg, Walter Chiari e. Walter Chiari, vacanze a Caldes. Nella biografia del figlio Simone i ricordi delle ferie trascorse in val di Sole. di Alberto Mosca. 21 marzo. Walter Chiari – Il dito nellocchio. Walter Chiari, pseudonimo di Walter Michele Armando Annicchiarico, è stato un attore, comico, cabarettista e conduttore televisivo italiano. Walter Chiari Tutti i libri dellautore Mondadori Store. Nato a Verona l8 marzo del 1924 e morto a Milano il 20 dicembre del 1991, Walter Chiari era un attore, comico e conduttore televisivo.


Walter chiari PagineBianche.

Visualizza il profilo di walter chiari su LinkedIn, la più grande comunità professionale al mondo. walter ha indicato 6 esperienze lavorative sul suo profilo​. Walter Chiari Recensioni su Hotel Residence Siloe, Milano. Il Festival di Sanremo ha previsto per la serata conclusiva dellevento più importante della televisione italiana un omaggio al grande Walter Chiari e alla. CHIARI, Walter in Dizionario Biografico Treccani. Chiari Walter. Pseudonimo di Walter Annichiarico Verona, 8 marzo 1924 – Milano, 20 dicembre 1991, è stato un attore, comico e conduttore televisivo italiano.


Walter Chiari: saluto quelli della Decima. fila. ElecTO Mag.

Walter Chiari. Un animale da palcoscenico. Ediz. italiana e inglese è un libro di Michele Sancisi pubblicato da Mediane nella collana Amarkord: acquista su IBS​. WALTER CHIARI Radio Birikina. Curiosità allaeroporto di Ciampino. Anita Ekberg e Walter Chiari nel camerino dellattrice, fuori due comparse di colore piano americano. data: 27.03.1959. Walter Chiari FIDAL Federazione Italiana Di Atletica Leggera. Walter Chiari. Home Walter Chiari. Mara Berni. 17 Luglio 2012 Redazione Mara Berni – Una stella comasca del cinema. Personaggi – Ha girato film con. Walter Chiari Magli. Rubrica Accademia dei Pugni: Walter Chiari: saluto quelli della Decima. fila. L​otto marzo 1924 nasceva a Verona Walter Michele Armando.





Notizie: teatro walter chiari – Ravenna24.

In teatro Walter Chiari si cimenterà anche nel musical con Buonanotte Bettina ​56, Un mandarino per Teo 60 e con le commedie brillanti come Luv di M. Teatro Scuola Teatro Walter Chiari Cervia Accademia Perduta. Visualizza la mappa di Roma Via Walter Chiari, 18 CAP 00128: cerca indirizzi, vie, cap, calcola percorsi stradali e consulta la cartina della città: porta con te. Walter Chiari Fino allultima risata, showman senza riscatto. Teatro Comunale Walter Chiari di Cervia: parte la campagna abbonamenti. 15 Ottobre La lirica torna al Walter Chiari con La Serva Padrona. 2 Febbraio.


Walter Chiari ad Altamura ne La Bidonata Foto 1 di 5 La.

Nel Giovedì di Dino Risi 1964, Walter Chiari raccontava imprese di ex combattente al figlioletto, ideate da Castellano & Pipolo, gli stessi che. Walter Chiari sbarca a Sanremo CASANOVA MULTIMEDIA. Walter Chiari. attore, comico e conduttore televisivo italiano, 8 marzo 1924 – 20 dicembre 1991. Autori. Walter Chiari Dissensi & Discordanze. Valeria Fabrizi e Walter Chiari sono stati legati non solo da una collaborazione professionale, ma anche da una lunga e profonda amicizia. Ava Gardner e Walter Chiari: lamore che ispirò La dolce vita. Vita, consunzione e morte di Walter Chiari, uno dei più grandi attori italiani del secondo dopoguerra. Il racconto parte dalla fabbrica Isotta Fraschini dove Chiari​. Walter Chiari Fino allultima risata RaiPlay. Via Circonvallazione Idroscalo Zona Punta dellest Segrate MI. teatro Il teatro Walter Chiari, dedicato al noto attore, comico e conduttore televisivo italiano.


Walter Chiari Fino AllUltima Risata: Acquista in DVD e.

Опубликовано: 16 янв. 2021 г. Spadò e il geloso Walter Chiari Cronaca ilresto. Tutti i film in DVD film con regia di Walter Chiari, Mario in offerta acquista online a prezzi scontati su La Feltrinelli. Mappa di Roma Via Walter Chiari, 18 CAP 00128, stradario e. Walter Chiari Fino allultima risata è una miniserie in due puntate prodotta dalla Casanova Multimedia per Rai Fiction che è andata in onda su Rai Uno il 26 e il. Walter Chiari. Biografia e filmografia Trovacinema. Rai Radio Techete ricorda WALTER CHIARI Verona, 8 marzo 1924 – Milano, 20 dicembre 1991, straordinario attore di cinema, teatro, di Radio e di.


Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →