ⓘ Kriminal, film. Kriminal è un film del 1966 diretto da Umberto Lenzi, con Glenn Saxson nel ruolo principale. Tratto dallomonimo fumetto nero di Max Bunker che e ..

                                     

ⓘ Kriminal (film)

Kriminal è un film del 1966 diretto da Umberto Lenzi, con Glenn Saxson nel ruolo principale.

Tratto dallomonimo fumetto nero di Max Bunker che ebbe notevoli problemi di censura, il film ebbe anche un seguito, Il marchio di Kriminal, due anni dopo.

                                     

1. Trama

Arrestato e condannato a morte per il furto della corona dInghilterra, Kriminal viene lasciato scappare su iniziativa dellispettore Milton, capo di Scotland Yard, che intende poi pedinarlo al fine di recuperare il bottino. Ovviamente lastuto fuorilegge riesce a liberarsi delle guardie in borghese che gli danno la caccia, per poi sparire di nuovo nellombra. Venuto a sapere dei diamanti della ricca Lady Gold, il cui figlio sta per sposarsi con la sua ex moglie, Kriminal farà il possibile per impossessarsene, imbarcandosi in una avventura internazionale, che lo porterà in Spagna e poi a Istanbul, in un crescendo di intrighi e colpi di scena.

                                     

2. Differenze col fumetto

La principale differenza col fumetto originale di Magnus e Bunker risiede nella caratterizzazione del protagonista: mentre nella versione cartacea Kriminal è un personaggio cinico e spietato, che uccide a sangue freddo ed è soggetto ad attacchi dodio e sadismo, nel film viene invece presentato come un ladro gentiluomo.

Altre differenze sono sia nello stile che nei contenuti. Se è vero che il fumetto dovette subire svariati casi di censura in quanto conteneva linguaggio scurrile, violenza estrema e scene erotiche fin troppo esplicite per lepoca, nel film non è presente pressoché alcun richiamo di tale genere.

Anche il caratteristico costume del personaggio si differenzia vistosamente dalla sua controparte a fumetti. Questa dissomiglianza, tuttavia, può forse essere dovuta a motivazioni pratiche di realizzazione.

Il film venne realizzato sulla falsariga dei film di James Bond, che in quegli anni godevano di grande popolarità. Diverse scene propongono evidenti citazioni delle avventure di 007, come ad esempio la sequenza in cui il protagonista veste un elegante smoking bianco al tavolo da gioco; la stessa recitazione di Glenn Saxson fa palesemente il verso a quella di Sean Connery.

                                     

3. Produzione

Nellagosto 1964 debuttò il fumetto nero italiano Kriminal. Questo si caratterizzava per le tematiche ricorrenti legate al sesso e la violenza, che vanno da Kriminal che uccide persone e seduce donne provocanti vestite in modo scarno per poi strangolarle o accoltellarle in maniera tale da nascondere lidentità. Il regista Umberto Lenzi dichiarò che inizialmente voleva fare il suo debutto con un film ispirato ai fumetti realizzando un adattamento di Diabolik. Tuttavia non riuscì a ottenere i diritti che furono acquistati da Dino De Laurentiis. Lenzi tentò prima di realizzare un adattamento di Satanik, ma alla fine si stabilì su Kriminal. Il regista discusse con il creatore del fumetto, Luciano Secchi, dei cambiamenti che fece con il personaggio, in seguito descritto da Lenzi come "un po naziskin fascista. Abbiamo fatto un film divertente". Lenzi optò per un tono più leggero in contrasto con la combinazione originale di sesso e violenza presente nei fumetti.

Il ruolo principale andò allattore olandese Glenn Saxson, pseudonimo di Roel Bos, che in precedenza aveva avuto ruoli da protagonista in alcuni western come Django spara per primo. Bos fece un provino per Umberto Lenzi, che stava cercando un Kriminal più giovane di quello mostrato nei fumetti originali.

Le riprese del film durarono circa due mesi. Gli interni sono stati girati a Roma, mentre gli esterni a Madrid, Istanbul, Mar Nero e Londra. La maggior parte delle acrobazie fisiche nel film sono state eseguite dallo stunt Attilio Severini, ad eccezione di una delle più pericolose che vede Kriminal correre su un treno in corsa.



                                     

4. Accoglienza

Uscito nel dicembre del 1966, Kriminal non fu accolto da un grande successo di pubblico né in Italia né negli altri paesi in cui fu distribuito, tuttavia lanno successivo fu realizzato il sequel Il marchio di Kriminal, diretto questa volta da Fernando Cerchio.

Lo storico di cinema Roberto Curti lo ha definito "moderatamente riuscito" oltre che "veloce e divertente in generale, ma è anche deludentemente docile." Curti ha aggiunto che il film "manca dellatteggiamento ironico e della scorrettezza politica del fumetto, mentre gran parte del film sembrava più uno di quei diari di viaggio rubati dai James Bond che stavano invadendo gli schermi dellepoca."

Umberto Lenzi in seguito dichiarò che quando rivide il film in televisione, "sembrava persino migliore di quando lho girato nel 1966: allora ero un po perplesso, ora comprendo il suo aspetto ironico, qualcosa che ai fumetti mancava perché erano volgari, orribili."