ⓘ Laboratorio per la polis è una rete di formazione e cultura politica italiana, attiva anche con sito di informazione che pubblica articoli e approfondimenti su ..

                                     

ⓘ Laboratorio per la polis

Laboratorio per la polis è una rete di formazione e cultura politica italiana, attiva anche con sito di informazione che pubblica articoli e approfondimenti su tematiche di attualità.

                                     

1. Storia

Nato nel 2001 su ispirazione del presidente Oscar Luigi Scalfaro attraverso liniziativa di alcuni giuristi, ricercatori e professori universitari, approfondisce i temi legati alla Carta Costituzionale, alla legalità e al vivere la politica come un servizio, dal 2003 comincia a svolgere corsi e incontri di formazione politica a titolo gratuito, anche confrontandosi con la classe dirigente italiana, con lobiettivo di risvegliare le coscienze di quanti hanno a cuore limpegno politico concepito come servizio per la comunità, nellorizzonte del bene comune.

                                     

2. Obiettivi

Gli scopi del Laboratorio sono:

  • promuovere laboratori e incontri di formazione politica sui territori;
  • elaborare contenuti di formazione politica da condividere e diffondere; c) diffondere la cultura delletica dei comportamenti e della buona politica.

Il think tank svolge anche funzioni di laboratorio legislativo: si ricordano in particolare lelaborazione della legge di iniziativa popolare sulla libertà di informazione, il quesito referendario per labrogazione della riforma costituzionale del centrodestra, il pdl sulla tutela delle persone conviventi, la formulazione del testo del programma dellUnione sulle unioni civili v. DICO disegno di legge), il contributo al pacchetto liberalizzazioni cosiddetto decreto Bersani 2007 dal nome del ministro per lo Sviluppo economico). Da ultimo, il laboratorio si è cimentato in una riflessione giuridica sullabrogazione del bicameralismo e sulla modifica della legge elettorale da parte del Governo di Matteo Renzi.

                                     

3. Contenuti e metodo formativo

Il Laboratorio sviluppa principalmente due filoni di pensiero: il cattolicesimo democratico e la cultura liberal-democratica e riformatrice, attraverso due tipologie di corsi: formazione generale e formazione sul territorio. Da un punto di vista metodologico, la Scuola prevede che al termine del periodo formativo, organizzato per corsi, seminari e singole lezioni da svolgere in aula, si possa fruire di un periodo di stage nelle strutture politiche di maggiore rilevanza istituzionale e/o periodo di affiancamento a deputati nazionali ed europei, senatori della Repubblica o esponenti delle istituzioni locali, ovvero di stage presso sindacati, associazioni di interesse politico per es. Movimento europeo, istituzioni consultive, quali Cnel, Ces, Consiglio delle Regioni.

                                     

4. Trasmissioni radio-televisive

Il Laboratorio sviluppa altresì un ciclo di trasmissioni dal titolo "EUROPA DOMANI" sullemittente Europa 7 che riprendono i temi trattati in seno ai corsi con lapporto di personalità pubbliche. Gli incontri del laboratorio vengono trasmessi la domenica da GR Parlamento.

                                     

5. Le responsabilità

Presidente:

  • Alberto Gambino 2001-oggi

Presidente onorario:

  • Leopoldo Elia 2001-2008

Portavoce:

  • Alessandro Benedetti 2008-oggi

Tesoriere:

  • Fabrizio Famà 2001-oggi

Rappresentante Legale:

  • Giovanni Nuzzi 2001-oggi

Segretari:

  • Marco Spallaccini e Gianna Pascucci 2008-oggi, Jacopo Callari 2008
  • Stefania Saracino 2006-2007
  • Diego Demetrio 2001-2006

Direttore:

  • Alessandro Benedetti e Francesco Gui 2001-2006
  • Marcello De Vivo 2006-oggi

Responsabile Blog:

  • Raffaele Marino 2008-oggi

Ufficio Stampa:

  • Roberta Mazzeo 2008-oggi
  • Stefania Saracino 2006-2007

Consiglio di fondazione: Fabrizia Abbate, Alessandro Benedetti, Francesco Benevolo, Marco Brotto, Marcello De Vivo, Fabrizio Famà, Letizia Gallacci, Alberto Gambino, Emanuela Magnaldi, Stefano Magnaldi, Raffaele Marino, Andrea Montanino, Giovanni Nuzzi, Stefania Saracino, Caterina Zuccaro



                                     

6. I docenti

I docenti hanno svolto relazioni in particolare in sei moduli formativi: Etica e politica; Economia e politica; Costituzione e riforme; Giustizia e legalità; Informazione e comunicazione; Organizzazione politica.

  • Cesare Mirabelli, già Vicepresidente CSM - Presidente emerito Corte costituzionale
  • Tana De Zulueta
  • Renato Brunetta
  • Stefano Ceccanti
  • Erminio Amelio
  • Marco Olivetti, ordinario Diritto costituzionale, Università di Foggia
  • Caterina Zuccaro, dirigente pubblica
  • Antonello Biagini, ordinario Storia Moderna, Sapienza Università di Roma
  • Luigi Bobba
  • Fabio Silvestri, docente di Storia contemporanea, Università di Chieti
  • Giulio Albanese
  • Valentina Grippo, avvocato - consigliere municipale, Roma
  • Oscar Luigi Scalfaro
  • Marco Spallaccini, manager dazienda
  • Lucia Fronza Crepaz, già parlamentare - Movimento per lUnità
  • Francesco Graziadei, docente alla Luiss - avvocato
  • Giovanni Floris, giornalista
  • Francesco Nucci, ordinario Statistica economica, Sapienza Università di Roma
  • Francesco Clementi
  • Diego Demetrio, manager
  • Nicola Graziani, giornalista
  • Mattia Stella, presidente "Giovani per la Costituzione"
  • Luigi Vittorio Berliri, fondatore "Casa Blu", già consigliere comunale - Roma
  • Roberto Scarpinato
  • Luigina Di Liegro, presidente Fondazione "Di LIegro"
  • Francesco Garofani
  • Paola Binetti
  • Fabrizio Famà, manager
  • Leopoldo Elia
  • Francesca Russo, ricercatrice universitaria
  • Andrea Montanino, economista
  • Alessandro Benedetti, avvocato penalista - autore del libro sulla strage di Ustica "IH870. Il volo spezzato".
  • Giuseppe Colavitti, docente di Diritto pubblico - segretario CNF
  • Carlo Federico Grosso
  • Cristian Carrara, già presidente Forum Nazionale dei Giovani - Acli
  • Michele Santoro
  • Stefania Saracino, giornalista
  • Giovanni Nuzzi, avvocato
  • Francesco Benevolo, già ufficio studi Censis - manager


                                     

7. I relatori

Tra i principali relatori ai corsi e ai confronti:

  • Marco Follini
  • Claudio Fava
  • Vittorio Prodi
  • Patrizia Prestipino
  • Luciana Sbarbati
  • Gianni Orlandi
  • Michael Radlickhi
  • Guido Paggi
  • Lapo Pistelli
  • Piero Fassino
  • Pasquale Chessa
  • Liliana Romero
  • Mario Condorelli
  • Raffaele Marino
  • Donato Mosella
  • Edward Melillo
  • Maria Romana De Gasperi
  • Giulio Ercolessi
  • Francesco Anghelone
  • Paolo Matthiae
  • Luca Krilic
  • Paolo Gentiloni
  • Daniela Falcone
  • Valter Veltroni
  • Anna Maria Isastia
  • Chiara Geloni
  • Giuseppe Fioroni
  • Ferdinando Imposimato
  • Carlo Casini
  • Umberto Ranieri
  • Patrizia Toja
  • Tiziano Treu
  • Francesco Rutelli
  • Paolo Giuntella
  • Silvia Costa
  • Giuseppe Fanfani
  • Ermete Realacci
  • Franco Angioni
  • Carlo Corazza
  • Nicola Cigliese
  • Giulia Vassallo
  • Corrado Giustiniani
  • Stefania Vannucci
  • Ugo Spezia
  • Alessandro Battisti
  • Fabio Ciani
  • Virgilio Dastoli
  • Marco Mele