ⓘ Pompeo Aloisi. Dal 1932 al 1936, il barone Aloisi partecipa allo sviluppo dellamicizia italo-tedesca ed allestensione dellimpero italiano attraverso le varie co ..

                                     

ⓘ Pompeo Aloisi

Dal 1932 al 1936, il barone Aloisi partecipa allo sviluppo dellamicizia italo-tedesca ed allestensione dellimpero italiano attraverso le varie conferenze internazionali sullEtiopia e la Saar, che porteranno ineluttabilmente lItalia alla rottura con Francia e Inghilterra, nonostante la spontanea simpatia nutrita dal barone per metà francese e sposato con una discendente di Francesi nei confronti di entrambi questi paesi, così, del resto come tutti i diplomatici della vecchia scuola. Di conseguenza, egli viene sostituito il 9 giugno 1936 da Galeazzo Ciano al ministero degli Esteri. Viene nominato senatore nel 1939 e non rivestirà più alcun incarico pubblico se non quello di comandante di un settore della difesa costiera durante la Seconda Guerra mondiale. Assolto da ogni accusa di collaborazionismo durante i giudizi di epurazione, egli pubblicherà una breve memoria, Mon activité au service de la paix Roma, 1946, nonché il suo diario post mortem, fondando inoltre il Centro italiano di studi per la riconciliazione internazionale. Morirà a Roma il 15 gennaio 1949.

Pur non negandone limplicazione profonda nel regime fascista, occorre sottolineare limportanza e la qualità dellattività diplomatica di Pompeo Aloisi: uomo asciutto e privo di retorica, riuscì con il suo tatto ed il suo fascino personale ad avviare lItalia verso una posizione internazionale, facendone, anche se col sacrificio dellamicizia con lInghilterra e la Francia, una vera potenza almeno fino al 1940.

                                     

1. Gli Aloisi e larte

Entrambi i coniugi Aloisi furono amanti delle arti. Oltre a dipingere acquerelli, marine essenzialmente, durante la sua permanenza a Tokio il barone scrisse un Ars Nipponica 1929 mentre si faceva costruire da Armando Brasini, sulla via Cassia Antica, una villa ricca di opere darte di gusto francese ma anche barocco romano. La moglie, scultrice di talento, fu anchessa autrice, tra altre opere, di un libretto di cinque racconti dedicati al padre, Maremma toscana 1912, scritti con una freschezza sorprendente da parte di una giovane e ricca nobildonna fiorentina dei primi del Novecento. Le storie si articolano intorno al paesino di Larderello, fondato dal bisnonno nel 1818.

Free and no ads
no need to download or install

Pino - logical board game which is based on tactics and strategy. In general this is a remix of chess, checkers and corners. The game develops imagination, concentration, teaches how to solve tasks, plan their own actions and of course to think logically. It does not matter how much pieces you have, the main thing is how they are placement!

online intellectual game →