ⓘ Sabantuy. Il Sabantuy è un festival estivo tataro e idel-uraliano che risale allepoca della Bulgaria del Volga. In principio, il Sabantuy fu un festival dei con ..

                                     

ⓘ Sabantuy

Il Sabantuy è un festival estivo tataro e idel-uraliano che risale allepoca della Bulgaria del Volga. In principio, il Sabantuy fu un festival dei contadini delle aree rurali, me divenne in seguito una festa nazionale ed ora è celebrato in quasi tutte le città. Nel 2006, il Sabantuy di Kazan è stato celebrato il 24 giugno.

                                     

1. Storia

Il Sabantuy trae le sue origini dallepoca pre-islamica, quando veniva celebrata prima della stagione della semina. Si crede che le canzoni tradizionali le altre tradizioni del Sabantuy siano legate alle connotazioni religiose del tempo.

In seguito, con lespansione dellIslam tra i tatari e i baschiri e la cristianità tra i ciuvasci, divenne una festa secolare. In ogni regione, la festa veniva celebrata a rotazione nei villaggi, cambiando luogo di anno in anno.

Allinizio del XX secolo, il Sabantuy venne riconosciuta come festa nazionale dei tatari. Le autorità dellUnione Sovietica approvarono questa festa proprio per le sue origini plebee, ma la fecero spostare al periodo successivo alla semina, unendola di fatto allantica festa estiva Cíın (in cirillico: Җыен, ; "jee-yen".

Recentemente, la Federazione Russa ha annunciato il progetto di nominare il Sabantuy allinterno dei Patrimoni orali e immateriali dellumanità nella lista del 2007.

                                     

2. Tradizioni

Il principale elemento distintivo del Sabantuy sono le competizioni sportive come il köräs lotta tatara, le corse dei cavalli, le scalate, la corsa con luovo nel cucchiaio, la pentolaccia, la ricerca di una moneta nel qatıq bevanda composta da latte e altri sport ancora. Queste attività si effettuano nel mäydan Мәйдан;, cioè leroe del Sabantuy. Il premio può variare da una pecora nei villaggi a unautomobile nelle città.

                                     

2.1. Tradizioni Organizzazione

Il Sabantuy non ha una data precisa, e varia allincirca dal 15 giugno al 1º luglio; di solito si celebra di domenica. Inizialmente, i villaggi prescelti sono allestiti, come avviene anche in tutto il resto del distretto. Lultimo Sabantuy si è tenuto a Kazan, la capitale del Tatarstan. Una simile tradizione si applica per Akatuy in Ciuvascia e per Habantuy nella Baschiria.

Negli ultimi anni, il governo russo ha cercato di allestire il Sabantuy federale a Mosca. Molte città in Europa e Asia che comprendono minoranze tatare, come Mosca, San Pietroburgo, Tallinn, Praga, Istanbul, Kiev e Taškent celebrano anche il Sabantuy.

Oggi il Sabantuy si caratterizza come festa internazionale, dato che molte persone di varie etnie vi partecipano, sia nel Tatarstan che in tutto il mondo.

                                     

3. Tradizioni politiche

Dato che il Sabantuy è il simbolo del Tatarstan, ogni presidente russo che visita la regione, prende parte al Sabantuy di Kazan. Boris Elcin colpì la pentola dopo essere stato bendato metà degli anni novanta, mentre Vladimir Putin trovò una moneta nella bevanda al latte. Talvolta, questa partecipazione alla festa è interpretata come gesto simbolico.