ⓘ L'enciclopedia libera. Lo sapevi che? pagina 66

Cucina berbera

La cucina berbera è la cucina tradizionale del Maghreb. Data la vastità del territorio nordafricano, non sorprende trovare usi alimentari differenti da unarea a unaltra, e quindi non è facile individuare una cucina "tipica". A seconda delle risor ...

Monovibrante labiodentale

In fonetica, la monovibrante labiodentale è un fono che si trova principalmente nelle lingue dellAfrica centrale, come la lingua Kera e la lingua Mangbetu. È stato anche trovato nella lingua austronesiana Sika. È una delle poche monovibranti non ...

Aplogruppo R (Y-DNA)

In genetica umana l aplogruppo R del cromosoma Y è un aplogruppo del cromosoma Y comune soprattutto in Europa, Asia centrale e Asia meridionale. Tutti gli aplotipi derivanti allaplogruppo R condividono le mutazioni M207 UTY2, M306 S1, S4, S8, S9 ...

Consonante eiettiva

Le consonanti eiettive sono consonanti non polmonari pronunciate con la chiusura contemporanea del glottide. Le eiettive si trovano in circa il 20% delle lingue del mondo. Famiglie linguistiche che contraddistinguono consonanti eiettive comprendo ...

CUS

Comitato per Sport Universitario, organo delluniversità italiana Conferenza universitaria svizzera, istituzione della Confederazione Svizzera Contratto di Unione Solidale

Borana (popolo)

I Borana sono un gruppo etnico del Kenya settentrionale e dellEtiopia meridionale. La loro lingua è un dialetto dellOromo, parte delle lingue cuscitiche. Sono tradizionalmente nomadi e allevatori di zebù, cammelli, capre e pecore, ma recentemente ...

Ajin

Ajǐn, Ayĭn è la sedicesima lettera dellalfabeto ebraico come ע ‎, e dellalfabeto proto-semitico. Presente in molti abjad semitici come laramaico e larabo con ع ‎, che risulta ventunesima nel nuovo alfabeto persiano e diciottesima nellordine hija’ ...

Ghedeo

I Ghedeo sono un gruppo etnico dellEtiopia meridionale, di cui fa parte circa un milione di persone secondo il censimento del 2007. Parlano una lingua cuscitica. I due terzi della popolazione risiedono nella omonima Zona amministrativa nella Regi ...

Daasanach

I Daasanach, conosciuti anche come Gallab), Merile, Reshiat o Shangila sono una tribù seminomade dellAfrica orientale, che vive tra lEtiopia meridionale, il Kenya e il Sudan. A questa etnia appartengono circa 60.000 persone, stanziate lungo la va ...

Lago Manyara

Il lago Manyara è un lago dacqua alcalina situato nella parte settentrionale della Tanzania, 100 a sud-ovest di Arusha, ai piedi dellEscarpment occidentale della Great Rift Valley. È lungo circa 50 km e largo 16 km, con una superficie complessiva ...

Begia

I Begia si possono trovare principalmente nel Sudan, ma anche in zone dellEritrea ed in Egitto. Sono classificati come facenti parte delletnia cuscitica. Molti di essi si trovano nellarea attorno a Port Sudan e negli Stati sudanesi del Mar Rosso, ...

Etiopia

L Etiopia, ufficialmente denominata Repubblica Federale Democratica dEtiopia, è uno Stato dellAfrica orientale situato nel Corno dAfrica con una popolazione di 102.3 milioni di abitanti e capitale Addis Abeba. Confina a nord con lEritrea, a nord- ...

Lingue semitiche meridionali

Le lingue semitiche meridionali si dividono in due rami indiscussi: sudarabico, sulla costa meridionale della penisola arabica, le lingue semitiche dellEtiopia, che si trovano in tutto il Mar Rosso nel Corno dAfrica, soprattutto nelle moderne Eti ...

Lingue semitiche dellEtiopia

Per lingue semitiche dellEtiopia si intendono un gruppo di lingue, che assieme alla lingua sudarabica forma il ramo occidentale delle lingue semitiche meridionali. Le lingue sono parlate sia in Etiopia che in Eritrea. Alcuni linguisti hanno inizi ...

Lingue semitiche orientali

Le lingue semitiche orientali sono un ramo delle lingue semitiche, appartenenti alla famiglia linguistica afro-asiatica. Questo ramo è formato solo da lingue estinte da millenni: Lingua babilonese estinta Lingua assira estinta Lingue semitiche or ...

Semiti

Il primo a proporre una definizione del termine fu nel 1787 Johann Gottfried Eichhorn che volle rifarsi alla definizione biblica di Genesi X-XI, che indicava una serie di nazioni discese da Sem, uno dei figli del patriarca Noè; gli altri erano Ca ...

Corpus Inscriptionum Semiticarum

Il Corpus Inscriptionum Semiticarum è una collezione di antiche iscrizioni nelle lingue semitiche prodotte dalla fine del II millennio a.C. al periodo precedente lEgira.

Abjad

Nella tradizione delle lingue semitiche, per abjad si intende un alfabeto composto in prevalenza dalle sole consonanti; ne sono un esempio lalfabeto arabo, lalfabeto ebraico e lalfabeto aramaico. Il nome abjad deriva dalle prime lettere dellalfab ...

Edward Ullendorff

Edward Ullendorff è stato un accademico e linguista britannico. Fu uneminente figura negli studi sullEtiopia e fornì un valido contributo allo studio delle lingue semitiche.

T

T è la diciottesima lettera dellalfabeto italiano, la ventesima dellalfabeto latino moderno. Tâw era lultima lettera dellalfabeto semitico occidentale - e dellalfabeto ebraico. Il valore sonoro del Taw semitico, della Tαυ, e della T etrusca e lat ...

Judah ibn Quraysh

Judah ibn Quraysh è stato un grammatico e lessicografo ebreo del Maghreb. È considerato un pioniere della filologia ebraica.

Wolf Leslau

Wolf Leslau, è stato un linguista polacco naturalizzato statunitense. Fu uno studioso di lingue semitiche e uno dei più autorevoli esperti sui linguaggi semitici dellEtiopia.

D

D è la quarta lettera dellalfabeto latino. è anche il simbolo del suono occlusivo alveolare sonoro nellalfabeto fonetico internazionale.

Frank Moore Cross

Frank Moore Cross è stato un docente statunitense dellUniversità di Harvard. Cross fu allievo di William F. Albright mentre studiava studi biblici e lingue semitiche alla Johns Hopkins University dove completò il suo dottorato di ricerca nel 1950 ...

Lingua naskapi

La lingua naskapi è una lingua della famiglia linguistica algonchina, parlata dai Naskapi, una popolazione amerinda stanziata in Canada, nella penisola del Labrador nella provincia del Quebec. La lingua viene scritta utilizzando lEastern Cree syl ...

Lingua piedi neri

La lingua Niitsítapi, il cui endonimo è Niitsipussin, è una lingua algonchina delle pianure, parlata in Canada, nella parte meridionale dellAlberta e negli USA, nel nord-ovest del Montana.

Lingua gros ventre

La lingua gros ventre o atsina) è il linguaggio ancestrale dei Gros Ventre, popolazione stanziata nel Montana. Lultimo locutore che parlava fluentemente la lingua è scomparso nel 1981.

Lingua beothuk

Il beothuk, o beothukan, era una lingua parlata dal popolo indigeno dei Beothuk nel Newfoundland. È estinto dal 1829 e vi sono poche attestazioni scritte, dunque non è conosciuto approfonditamente.

Lingua munsee

La lingua munsee è uno dei due sottolinguaggi della lingua delaware. Appartenente alla famiglia delle lingue algonchine era parlata dai nativi americani stanziati negli attuali stati di New York e Pennsylvania. Lingua in via di estinzione sopravv ...

Lingua Miami-Illinois

La Lingua Miami-Illinois è una lingua appartenente alla Famiglia linguistica delle Lingue algonchine centrale parlata nel centro e nel nord-est dellOklahoma e nellIndiana da alcune tribù appartenenti al popolo Illiniwek. La lingua si è estinta in ...

Lingua cree delle paludi

La lingua cree delle paludi è una variante della lingua cree, appartenente alla famiglia linguistica dell lingue algonchine a sua volta parte del gruppo delle lingue algiche. La lingua cree delle paludi è parlata in alcune comunità dei cree delle ...

Squaw

La parola squaw, di origine incerta, si riferisce alle donne dei nativi americani dellAmerica del Nord. Nelluso in lingua inglese la parola ha spesso connotazione di derisione le comunità di nativi la considerano offensiva.

Massachusett

I Massachusett sono una tribù di indiani nordamericani che nel XVII secolo comprendeva circa 3000 individui che vivevano in più di 20 villaggi distribuiti lungo quella che è lattuale costa del Massachusetts. Appartenenti alla famiglia delle lingu ...

Lingua dongxiang

La lingua Dongxiang o Santa è una lingua appartenente alla Famiglia linguistica delle Lingue mongoliche, parlata nel Sud-Ovest della provincia di Gansu, in Cina da circa 200.000 persone appartenenti al popolo Dongxiang, di cui circa 80.000 sono m ...

Lingua bonan

La Lingua Bonan è una lingua della Famiglia linguistica delle Lingue mongoliche, parlata dal popolo dei Bonan, una delle 56 minoranze riconosciute in Cina. Secondo Ethnologue.com, la lingua è ancora parlata da circa 6000 persone, su una popolazio ...

Nikolaj Nikolaevič Poppe

Nikolaj Nikolaevič Poppe è stato un linguista sovietico, noto anche con il nome anglicizzato in Nicholas N. Poppe. Fu un importante specialista nello studio delle lingue mongoliche e, più in generale, di quelle altaiche. Dimostrò la propria apert ...

Buriati

I buriati, in passato anche chiamati braty o bratskie ljudi, con una popolazione stimata in 436.000 unità, sono la più grande minoranza etnica della Siberia. Sono concentrati soprattutto in Buriazia, una delle repubbliche della Russia. I buriati ...

Kitai

Kitai, o Kathai, o Khitan, o Qidan o Chi-tan, fu una popolazione mongola, originaria della Mongolia interna, che si trasferì in Manciuria, nellodierna Cina, nel IV secolo. Dominarono una vasta area della Cina settentrionale e fondarono nel X seco ...

Šori

Gli šori, anche saiani o sojoti, sono una popolazione europoide prevalentemente stanziata nellOblast di Kemerovo in Russia. Gli šori si designano šor o anche tatari. Sono noti anche come tartari fabbri, tartari del Kondoma, tartari del Mras-su in ...

Turchi

Con i termini turchi, popolazioni turche e turcofoni si designano quellinsieme di popolazioni parlanti le lingue turche della famiglia delle lingue altaiche, diffusi in Asia centrale, in Asia settentrionale, in Europa orientale e nella moderna Tu ...

Tuva

Tuva è una delle ventidue repubbliche della Federazione Russa. Si trova in Siberia centro-meridionale, lungo il confine con la Mongolia. Tuva è stata una repubblica indipendente, con il nome di Repubblica popolare di Tuva, dal 1921 fino allanness ...

Parco nazionale di Shiretoko

Il parco nazionale di Shiretoko è un parco nazionale che si estende sulla maggior parte dellomonima penisola, nella parte nord-orientale dellisola di Hokkaidō, in Giappone. "Shiretoko" è una parola che in lingua ainu significa "fine della terra". ...

Tharu

I Tharu sono una tribù di lingua indo-ariana presente nel Nepal meridionale. Sono stanziati nelle vicinanze del Royal Chitwan national Park al confine con lIndia, e nelle regioni indiane dellUttarakhand e dellUttar Pradesh. Compongono il 6.6% del ...

Bojan

Bojan è un nome proprio di persona slavo maschile, in particolare serbo, macedone, croato, sloveno e bulgaro; in cirillico è scritto Бојан e Боян.

Aylin

Nome di origine turca ed araba. Ay significa "luna" in turco, mentre lin dallarabo si può tradurre "luce" od "ombra". Il significato complessivo è "alone lunare" oppure "aura lunare". È usato perlopiù in turco, ebraico e inglese.

Erol

Il nome è composto da er-, abbreviazione di erkek, "uomo", oppure di asker, "soldato", e dalla radice verbale ol-, "essere" corrispondente anche allimperativo di seconda persona singolare". Il suo significato letterale è quindi è quello "sii un u ...

Tungusi

La denominazione di tungusi o manciù-tungusi copre un gruppo di popoli o etnie che parlano o parlavano originariamente lingue tunguse. In passato, la denominazione di tungusi è stata a volte limitata ai soli Evenchi. I tungusi abitano nellAsia no ...

Lingua udege

L udege è una lingua della famiglia linguistica tungusa, parlata dagli Udege. Al censimento sovietico del 2010, solo un centinaio dei circa 1500 udege dichiararono di parlare la lingua.

Lingua oroch

L oroch è una lingua appartenente alla famiglia linguistica tungusa parlata nella Russia siberiana, in particolare nel krai di Chabarovsk. Oggigiorno, la lingua è parlata da qualche centinaia di locutori di etnia Oroci, anche se al censimento del ...

Orok

Gli Orok, detti anche Oroki o Orocioni sono un gruppo etnico delloblast di Sachalin, in Russia. Occasionalmente gli Oroki, così come gli Oroci e gli Udege, vengo erroneamente chiamati "Oročon". La radice "oro", nelle lingue tunguse, si riferisce ...